Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Diritti umani

La detenuta Fatma Tokmak in attesa di intervento chirurgico di emergenza

La prigioniera Fatma Tokmak, attualmente detenuta in un carcere di Istanbul,nonostante il fatto che le sue valvole cardiache stanno venendo a mancare, è in attesa di un intervento al cuore d’urgenza.

Fatma Tokmak è stata imprigionata la prima volta durante una retata in casa dove è stata ospite durante i violenti anni 1990 nel Kurdistan del nord.La prova principale contro di lei è una dichiarazione in turco che aveva firmato dopo la tortura e che non era in grado di leggere,in quanto lei parla solo curdo.

Tokmak ha sviluppato gravi problemi cardiaci in carcere, probabilmente legati allo stress di essere torturata insieme a suo figlio,che all’epoca era un bambino piccolo.I medici hanno ripetutamente emesso rapporti che affermano che la continua detenzione e la mancanza di cure e il deterioramento dei suoi problemi di salute rappresentava una condanna a morte per Tokmak,ma il sistema carcerario turco ha continuato a negarle il permesso per cure mediche.

Per Fatma Tokmak,la cui condizione è nettamente deteriorata nelle ultime settimane,è ora programmato l’intervento chirurgico cardiaco d’emergenza.

I medici dell’ospedale di Mehmet Akif Ersoy,dove la Tokmak è stato curata ogni volta che il carcere ha dato il permesso, dicono che si trova ad affrontare un rischio del 90% di morte.

Il figlio di Tokmak,Azad Tokmak ha ricevuto la notizia ieri sera. Questa mattina presto,si è al palazzo di giustizia per chiedere il permesso di vedere sua madre.Ma il procuratore era fuori ufficio e a Azad Tokmak è stato finora negato il permesso di vederla.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Diritti umani

I redattori arrestati dalle forze del KDP hanno scritto sulla sorte di Süleyman Ahmet: “Sono passati 44 giorni: dov’è Süleyman Ahmet?” Continuando a chiederselo,...

Iran

Kaveh Karimian, eminente attivista ambientalista curdo e membro dell’associazione “Green Chia” di Marivan, è stato condannato a due anni di reclusione con sospensione condizionale...

Diritti umani

Nel Rojhilat, un insegnante curdo è stato condannato a 11 anni di carcere per “crimini contro la sicurezza nazionale”. Nel Rojhilat, un insegnante curdo...

Turchia

La portavoce di HEDEP Ayşegül Doğan ha dichiarato che la tendenza a schierare candidati in ogni parte del paese è emersa alla riunione del...