Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Kurdistan

Fabbrica di bombe di Isis in Turchia

Secondo un articolo di Diha ripotato da Özgür Gündem una fabbrica nel distretto di Reyhanlı nella provincia di Hatay è attualmente usata per produrre munizioni per ISIS.

A seguito dello scoppio della guerra in Siria la zona è stata gradualmente trasformata in una base per ISIS e altri gruppi di idee simili.Con il pretesto di fornire aiuti umanitari,varie organizzazioni hanno fondato ospedali e altre società con il fine di sostenere questi gruppi.

Molte strutture mediche sono state costituite nel centro di Reyhanlı e nei distretti circostanti per curare coloro che sono stati feriti combattendo in Siria.Per esempio la fortemente sorvegliata struttura di salute temporanea Emem,situata a 3 Km dal passaggio di frontiera di Cilvegözü,è conosciuta per curare membri feriti di ISIS prima di inviarli di nuovo in combattimento.

Decine di organizzazioni ,come la Società per gli aiuti umanitari (IYD) e il Comitato islamico di Damasco, è stato affermato forniscano sostegno logistico e materiale con i fondi che raccolgono sia in Turchia che all’estero.

Secondo la popolazione locale, i combattenti di ISIS sono condotti avanti e indietro dal confine alle strutture di queste organizzazioni con veicoli privati e la maggioranza di loro lavora e recluta per ISIS.

Bombe fabbricate ad Hatay

Gli abitanti descrivono anche come l’azienda Demirler, sulla strada Kırıkhan,tra Reyhanlı e il capoluogo di provincia di Antakya,è stata convertita in una fabbrica di bombe per ISIS.

Un residente del posto ,che non ha voluto condividere il suo nome per timore della sua sicurezza,ha spiegato a Diha che “I confini di questa fattoria sono interamente sigillati e  che gode dello status di zona militare in cui a nessuno è permesso di entrare.”.Ha continuato a spiegare come c’è stata 8 mesi fa una grande esplosione che ha ucciso una persona e ne ha ferita un altra.

Anche se ufficialmente è stato detto che si è trattato di un esplosione da gas di cucina,nessun altro servizio sanitario ha potuto accedere al sito oltre a quelle organizzazioni private note per essere vicine a ISIS.La fonte ha anche spiegato come il Credito agricolo cooperativo(TKK) ,situato sulla Antakya-Reyhanlı, è stato anch’esso chiuso dall’inizio della guerra ed è ampiamente noto essere utilizzato come deposito di armi per ISIS.

5 Ottobre 2014

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Report

La delegazione dei COBAS composta da Renato Franzitta (PA), Franco Coppoli (TR), Diana Di Lollo (Sulmona), Cosimo Quaranta (BR), Domenico Ranieri (Vasto), Davide Restelli...

Turchia

Gli abitanti dei villaggi di Cizîr (Cizre) sono stati minacciati prt votare per l’AKP, a Qileban la delegazione internazionale non è stata ammessa alla...

Turchia

Gli osservatori elettorali del Partito della giustizia e lo sviluppo (AKP) il 14 maggio hanno picchiato un membro del Partito dei lavoratori di Turchia...

Turchia

AĞRI – Il guardiano di villaggio che è entrato a Giyadin nella scuola con la arma a canna lunga a è stato ostacolato con...