Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Kurdistan

Dichiarazione delle YPG sugli attacchi delle bande di ISIS e dello Stato turco

Le YPG hanno riferito di attacchi in corso da parte di bande di ISIS e dell’esercito di invasione turco contro le loro forze nei cantoni di Kobanê e di Cizîr.L’Ufficio Stampa delle YPG ha rilasciato una dichiarazione scritta sugli attacchi da parte delle bande di ISIS e dell’esercito di invasione turco contro le loro forze nei cantoni di Kobanê e di Cizîr.

La dichiarazione dell’Ufficio Stampa YPG recita come segue:

“Il 23 ottobre nel pomeriggio e nella serata bande di ISIS hanno attaccato le nostre posizioni nel villaggio di Kurdîşan a sudest di Tişrin Dam a Kobanê. Le bande hanno tentato di infiltrarsi nelle aree tenute dalle nostre forze e si sono dovute ritirare quando le nostre forze hanno reagito all’attacco.

Le bande di ISIS nella stessa giornata hanno tentato un altro attacco nel villaggio di Şemsedîn nella stessa regione con un’autobomba. Le bande si sono ritirate con l’autobomba quando sono intervenute le nostre forze.

Intanto l’esercito turco prosegue i suoi attacchi contro la Federazione della Siria Settentrionale.

Sono state viste attività carri armati e veicoli blindati dell’esercito turco lungo il confine tra il villaggio di Kel Hesenîke a Tirbespiyê e il villaggio di Endiwêr a Derik la notte del 23 ottobre. Durante queste attività, l’esercito turco ha sparato colpi nel nostro territorio con armi pesanti.

Lo stesso giorno l’esercito turco ha torturato 2 cittadini che volevano passare nel Kurdistan Bakurê attraverso il confine, li hanno portati nel villaggio di Heşişa tra Girê Spî e Serêkaniyê e gli hanno sparato. In questo incidente, il cittadino di nome Îbrahîm Xelîl Kurdo ha perso la vita e l’altro cittadino che è rimasto ferito è stato portato all’ospedale dai nostri combattenti.

Le bande di ISIS hanno condotto un attacco contro una postazione delle nostre forze a est di Eyn Îsa a Gire Spî il 24 ottobre. C’è stato un breve scontro quando le nostre forze hanno reagito all’attacco. Non ci sono informazioni concrete sul numero di feriti nelle bande.”

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Diritti umani

I resti di 139 persone che si ritiene siano state massacrate dall’Isis sono stati ritrovati in una fossa comune a Tal Afar, a ovest...

Siria

Trentatré partiti e organizzazioni politiche si sono espressi contro gli ultimi tentativi di riavvicinamento dello Stato turco e del governo di Damasco, affermando che...

Rassegna Stampa

MEDIO ORIENTE. Un caso di violenza sessuale scatena attacchi che si estendono a molte città. Negozi, case e auto distrutte, violenze: 3 milioni di profughi...

Siria

Definendo gli attacchi sempre più continui della Turchia come un tentativo di sabotare le elezioni, Salih Muslim ha affermato: “Il nostro popolo andrà alle...