Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Diritti umani

HDP chiede di istituire una commissione relativa al massacro di civili

 Idris Baluken,vice presidente del gruppo di HDP e parlamentare di Diyarbakir fa notare che 143 civili sono stati uccisi fino ad ora con la proclamazione dei coprifuoco e ha chiesto di istituire una commissione parlamentare per smascherare i responsabili allo scopo di evitare le morti.

Idris ha chiesto un’indagine parlamentare relativa ai coprifuoco (sono stati dichiarati molte volte dopo il 7 giugno)e il massacro di civili.Idris ha affermato: “Il Partito della sviluppo e della giustizia ( AKP) voleva vincere per riottenere il potere,ma dopo il 7 giugno l’AKP ha perso la sua maggioranza parlamentare,così ha ignorato la volontà popolare creando una guerra.Dal 7 Giugno sono state uccise 143 persone.

Pensano che un neonato di 35 giorni non sia un civile

Idris ha indicato nella sua proposta che sono stati dichiarati fino ad ora 6 coprifuoco a Silvan e durante i coprifuoco sono stati uccisi 20 civili.30 civili sono stati uccisi a Cizre dove il coprifuoco è stati dichiarato 3 volte,7 civili sono stati uccisi a Nusaybin(dove il coprifuoco è stato imposto il 13 novembre).La gente ha paura per l’aumento del numero dei morti.Il ministro del governo temporaneo dell’AKP aveva affermato:” A Cizre nessun civile è stato ucciso durante le operazioni”,mentre è stato ucciso un neonato di 35 giorni.

Nel proseguio della proposta

I coprifuoco sono stati proclamati dove l’HDP ha preso più voti.Le forze e il personale addetto alla sicurezza ha attaccato le città.I cecchini sono stati posizionati sui minareti e gli edifici alti nelle città assediate.Hanno braccato uomini,donne,bambini e anziani.La popolazione ha dovuto lottare per rimanere in vita in un contesto privo di elettricità,acqua e cibo.

Chi è responsabile deve essere incriminato

Il coprifuoco è stato imposto ogni giorno in un luogo o a volte in due posti.Hanno distrutto le città.C’è una forza che attacca che le città con le forze di sicurezza.Si fanno chiamare come ‘Esedullah’ e assomigliano a Deash. Il nostro paese si è trasformato.

Le morti dei civili devono essere indagate

Il compito principale dello stato è quello della vita e della proprietà dei cittadini.Le morti civili devono essere indagate,e i responsabili devono essere trovati e processati.

Jinha

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Libertà per Öcalan

La campagna “Libertà per Öcalan: Una soluzione politica alla questione curda” chiede al Comitato europeo per la prevenzione della tortura o dei trattamenti degradanti...

Turchia

Gültan Kışanak, Ayla Akat Ata, Meryem Adıbelli, Ayşe Yağcı e Sebahat Tuncel sono di nuovo libere. Ma non si sentono veramente libere. Dopo aver...

Turchia

Sara Kaya, ex co-sindaco del distretto di Nusaybin a Mardin, è stata rilasciata dal carcere il 9 maggio dopo un lungo periodo di detenzione....

Iran

Le violazioni dei diritti umani contro civili e attivisti curdi nella regione curda dell’Iran sono continuate nel febbraio 2024. Nei suoi rapporti mensili, la...