Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Kurdistan

A Diyarbakir gli ospedali sono stati istruiti ad essere pronti per i feriti

È emerso che l’ufficio del governatore di Diyarbakir (Amed) ha istruito gli ospedali della città ad essere pronti per “probabili feriti e morti” in un ordinanza rilasciata il 2 Giugno.

Un ordinanza diramata dall’Ufficio del governatore e inviata alle pubbliche istituzioni,rivela che lo stato turco ha effettuato preparativi il per il sanguinario attacco condotto alla manifestazione dell’Hdp di Diyarbakir di oggi.

Il documento è stato sottoscritto dal vice governatore, Mehmet Demir, e inviato alla Municipalità metropolitana di Diyarbakir,alla Direzione EPSAŞ (Società di distribuzione dell’energia),alla  Direzione regionale delle strade,alla Direzione regionale del DSİ (Lavori pubblici idraulici),alla Direzione forestale provinciale,alla Direzione provinciale della sanità e al Segretario generale dell’Unione degli ospedali pubblici.

Il documento afferma che venivano assunti dei provvedimenti per la manifestazione dell’Hdp a Piazza İstasyon (Station) in programma il 5 giugno ed ha elencato le cosiddette misure adottate.

La parte più suggestiva delle misure recita:”Il Segretario generale dell’Unione ospedali pubblici deve riesaminare tutta la capacità (edifici, materiale, attrezzature, personale)in considerazione dei probabili feriti e decessi ,e deve adottare se necessario regolamenti interni”.

AMED – ANF

 

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

Condanne durissime contro l’Hdp. 42 anni a Demirtas, l’unico in grado di ridare forza e unità alla sinistra turca e curda. Prima del verdetto...

Turchia

Gültan Kışanak, Ayla Akat Ata, Meryem Adıbelli, Ayşe Yağcı e Sebahat Tuncel sono di nuovo libere. Ma non si sentono veramente libere. Dopo aver...

Turchia

Sara Kaya, ex co-sindaco del distretto di Nusaybin a Mardin, è stata rilasciata dal carcere il 9 maggio dopo un lungo periodo di detenzione....

Turchia

Un gruppo di 159 accademici, scrittori, parlamentari e avvocati ha chiesto il rilascio delle persone imprigionate nel processo di Kobanê e ha affermato: “Questo...