Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Diritti umani

IHD:I bambini in carcere continuano a subire maltrattamenti,abusi e stupri

L’Associazione dei diritti umani(IHD)in Turchia ha diramato un comunicato che ha evidenziando il maltrattamento,l’abuso sessuale e lo stupro dei bambini nelle carceri di Van,Pozanti e Sincar e ha chiesto che vengano protetti i diritti dei bambini. 

L’IHD ha affermato che nonostante la Turchia sia firmataria di convenzioni internazionali,i bambini sono stati vittime quotidianamente di abusi negli istituti penitenziari del paese.Il comunicato di IHD ha anche ricordato che  bambini  nelle prime settimane del 2015 sono stati colpiti a morte in strada a Cizre, Şırnak, Mardin e Siirt.

IHD ha chiesto di attuare le seguenti richieste:

*La Turchia deve assumere provvedimenti immediati per garantire che i diritti dei bambini sanciti negli accordi internazionali siano pienamente attuati.

* Le riserve inserite dalla Turchia nella Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti del fanciullo(CRC) devono essere rimosse.

*Deve essere introdotto un sistema di giustizia dello standard previsto nelle Nazioni Unite,le Regole di Pechino, per le regole minime per l’amministrazione della giustizia minorile.

*Provvedimenti dovrebbero essere adottati in linea con la Convenzione del Consiglio d’Europa per la protezione dei bambini contro lo sfruttamento e gli abusi sessuali (Convenzione di Lanzarote).

*Processi investigativi efficaci dovrebbero essere messi in atto per occuparsi dei reati commessi contro i bambini e le sentenze dovrebbero essere di natura deterrente.

* Tutte le carceri e gli altri istituti in cui sono attualmente detenuti i bambini dovrebbero essere aperti a ispezione da parte delle organizzazioni per i diritti umani e le organizzazioni della società civile.

ANF

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

Condanne durissime contro l’Hdp. 42 anni a Demirtas, l’unico in grado di ridare forza e unità alla sinistra turca e curda. Prima del verdetto...

Turchia

Gültan Kışanak, Ayla Akat Ata, Meryem Adıbelli, Ayşe Yağcı e Sebahat Tuncel sono di nuovo libere. Ma non si sentono veramente libere. Dopo aver...

Turchia

Sara Kaya, ex co-sindaco del distretto di Nusaybin a Mardin, è stata rilasciata dal carcere il 9 maggio dopo un lungo periodo di detenzione....

Turchia

Un gruppo di 159 accademici, scrittori, parlamentari e avvocati ha chiesto il rilascio delle persone imprigionate nel processo di Kobanê e ha affermato: “Questo...