Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Appelli

La commissione per la ricostruzione del cantone di Kobanê chiede aiuti

La commissione per la ricostruzione del cantone ha diramato un appello rivolto ai circoli accademici e agli enti di beneficenza per gli aiuti e per contribuire alla ricostruzione di Kobanê.La commissione per la ricostruzione del cantone di Kobanê ha rilasciato un comunicato scritto ricordando che Kobanê è stata sotto attacco per più di due anni da parte di ISIS,e che allo stesso tempo ha avuto luogo un embargo.

Il comunicato afferma che la città e i suoi villaggi sono stati devastati da questi attacchi,e che l’obiettivo dei più recenti attacchi negli ultimi 4 mesi era quello di svuotare l’area.Il comunicato ha aggiunto che le bande di ISIS hanno saccheggiato la città ed i suoi villaggi.

Ha proseguito sottolineando che al fine dell’inizio della ricostruzione e per il ritorno dei residenti di Kobanê è necessario che venga aperto un corridoio umanitario.Il comunicato afferma che è stato istituito un comitato per la ricostruzione che consiste in esperti ed accademici.

Il comunicato ha dichiarato inoltre che le organizzazioni che desiderano contribuire potrebbero dare un contributo attraverso questa commissione,facendo appello alle organizzazioni umanitarie internazionali e ai circoli accademici di presentare proposte e inviare aiuti.

ANF – KOBANÊ

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Siria

Trentatré partiti e organizzazioni politiche si sono espressi contro gli ultimi tentativi di riavvicinamento dello Stato turco e del governo di Damasco, affermando che...

Rassegna Stampa

MEDIO ORIENTE. Un caso di violenza sessuale scatena attacchi che si estendono a molte città. Negozi, case e auto distrutte, violenze: 3 milioni di profughi...

Appelli

Da tre anni il leader curdo non comunica direttamente con nessuno. È dal 1999 che si trova nella prigione-isola di Imrali. Dopo l’ennesimo divieto...

Siria

Definendo gli attacchi sempre più continui della Turchia come un tentativo di sabotare le elezioni, Salih Muslim ha affermato: “Il nostro popolo andrà alle...