Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Comunicati

Comunicato dei detenuti politici nel carcere di Urmiye

Al nonstro popolo e all’opinione pubblica

Come detenuti politici del carcere centrale di Urmiye,eravamo in sciopero della fame iniziato il 20 Novembre 2014,per sottilineare i nostri diritti umani e le nostre richieste,e per la Repubblica Islamica d’Iran per porre fine alla tornure in corso nelle carceri politiche.

A risultato del nostro sciopero della fame di 33 giorni la Repubblica islamica dell’Iran ha accettato di venire incontro ad alcune delle nostre richieste,iniziando a fare alcune modifiche nelle carceri.

40 detenuti condannati per crimini violenti sono stati rimossi dai nostri reparti del carcere.

12 prigionieri politici,che in precedenza erano stati portati via dai loro reparti, sono stati ricondotti ai reparti che ospitano i prigionieri politici.

Le autorità carcerarie hanno fatto promesse di venire incontro alle nostre rimanenti proposte e richieste,se poniamo fine al nostro sciopero della fame.

Pertanto, in linea con le dichiarazioni del KODAR (Società libera e democratica del Kurdistan orientale) che abbiamo considerato positive, abbiamo preso la decisione di interrompere i nostri scioperi della fame.

A nome di tutti i prigionieri politici, vorremmo ringraziare le persone in tutto il mondo per il loro sostegno e le iniziative senza fine, e per essere stati assieme a noi in solidarietà.

Cordiali saluti

I detenuti del carcere centrale di Urmiye

Lunedi 22.12.2014

 

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

Sara Kaya, ex co-sindaco del distretto di Nusaybin a Mardin, è stata rilasciata dal carcere il 9 maggio dopo un lungo periodo di detenzione....

Iran

Le violazioni dei diritti umani contro civili e attivisti curdi nella regione curda dell’Iran sono continuate nel febbraio 2024. Nei suoi rapporti mensili, la...

Diritti umani

MÊRDÎN/İZMİR – 1 persona è stata arrestata durante le perquisiszioni domestiche a Nisêbîn (Nusaybin). A Izmir è stato arrestato Koray Kesik, direttore artistico del documentario...

Diritti umani

Almeno 54 kolber sono stati uccisi nell’ultimo anno negli attacchi in Iran e Turchia. Continuano gli attacchi contro le persone chiamate “kolbers” che commerciano...