Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Retekurdistan.it | 20 settembre 2019

Seleziona una pagina:
Scroll to top

Top

Nessun commento

Le forze delle YRK avvertono l’Iran:abbiamo il diritto di rappresaglia

Le forze delle YRK avvertono l’Iran:abbiamo il diritto di rappresaglia

20 dicembre 2014


Le Unità di difesa del Kurdistan orientale (YRK) hanno emesso un forte avvertimento al regime iraniano in seguito alla continuazione dello sciopero della fame dei prigionieri politici curdi.

L’avvertimento ha osservato che: “Se solo uno degli scioperanti curdi perde la vita nel carcere di Urmiye useremo il diritto di rappresaglia basato su auto-difesa.”

L’avvertimento delle YRK all’Iran arriva dopo che 29 prigionieri politici curdi hanno proseguito nel loro sciopero della fame giunto al 31 ° giorno.

Lo sciopero della fame è stato avviato dopo che dopo un certo numero di detenuti pericolosi e assassini sono stati trasferiti nelle stesse celle come prigionieri politici. La mossa di combinare i prigionieri politici con i criminali comuni è stata ampiamente vista come un atto di aggressione, e una negazione della legittimità delle aspirazioni dei curdi. La decisione da parte del regime ha provocato diffuse proteste internazionali dei curdi.

Recentemente l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha condannato il governo iraniano a causa di “continue violazioni dei diritti umani e per la discriminazione” contro gli attivisti politici curdi e nazionalisti.

le YRK hanno dichiarato che “Se la Repubblica islamica dell’Iran non vuole essere trascinata in una crisi irreversibile, si dovrebbero adottare immediatamente misure per intervenire sui diritti dei prigionieri. Il governo iraniano deve prendere la via del negoziato e del dialogo con le parti principali per una soluzione democratica della questione curda. “

 

Rohjelat

 

 


Inserisci un commento