Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Kurdistan

Il governatore di Urfa ammette che ISIS sta attaccando Kobanê dalla Turchia

Secondo un articolo di Diha apparso su Özgür Gündem,il governatore  designato dallo  stato(Vali)della provincia di Urfa, ha ammesso che ISIS ha combattenti in Turchia e sta attaccando Kobanê dal lato turco del confine.

L’ammissione segue un attacco di ISIS iniziato questa mattina alle ore 5.00 locali, al passaggio di confine di Mürşitpınar, quando un veicolo proveniente dalla Turchia è esploso lungo il confine.

Secondo funzionari delle YPG,i combattenti di ISIS hanno anche lanciato un’attacco al punto di passaggio del confine e alla città da posizioni all’interno di unità di silos per grano appartenenti alla TMO-organizzazione dello stato turco.

Nell’Incontro con il parlamentare dell’HDP İbrahim Ayhan il governatore Küçük ha ammesso che ISIS stava attaccando dalla Turchia.

Gli scontri continuano

Gli scontri continuano su tre fronti attorno al punto di passaggio del confine di Mürşitpinar a seguito degli attacchi di ISIS di questa mattina dalla Turchia di ISIS di questa mattina.Pesanti scontri sono scoppiati con ISIS dopo l’esplosione del primo camion bomba di questa mattina.

I combattenti di ISIS stanno anche continuando nei loro tentativi di infiltrare la città dai silos di grano della TMO, lungo il versante turco del confine vicino al passaggio di confine.Pesanti scontri sono in corso anche nei versanti orientali,occidentali e meridionali di Kobanê.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

La deputata del partito DEM Ceylan Akça-Cupolo chiede un’indagine sullo sfollamento forzato della popolazione di Sur avvenuto dopo la distruzione del quartiere storico. Il...

Turchia

Condanne durissime contro l’Hdp. 42 anni a Demirtas, l’unico in grado di ridare forza e unità alla sinistra turca e curda. Prima del verdetto...

Turchia

Gültan Kışanak, Ayla Akat Ata, Meryem Adıbelli, Ayşe Yağcı e Sebahat Tuncel sono di nuovo libere. Ma non si sentono veramente libere. Dopo aver...

Turchia

Sara Kaya, ex co-sindaco del distretto di Nusaybin a Mardin, è stata rilasciata dal carcere il 9 maggio dopo un lungo periodo di detenzione....