Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Kurdistan

Documentato ancora una volta il sostegno dello stato turco a ISIS

Il sostegno alle bande di ISIS è stato dimostrato ancora una volta con prove fotografiche.Esponenti armati delle bande sono stati ripresi al confine con i soldati turchi,scambiandosi i saluti gli uni con gli altri.

Il sostegno turco alle bende di ISIS,che è costantemente all’ordine del giorno internazionale,è stato documentato ancora una volta da un riprese girate dall’agenzia stampa Dicle(DIHA) che mostrano un uomo armato che parla ai soldati prima di attraversare in Rojava.

Questo stretta collaborazione stride con il trattamento riservato a decine di civili provenienti da Kobanê a cui è stato fatto aspettare per ore al ponte di valico di Murşitpınar dai militari e che in seguito hanno perso la vita.

I filmati girati sulla collina di Zorava a Kobanê il 22 Ottobre 2014 mostrano 5 membri delle bande arrivare al confine,dove cittadini di Kobanê hanno lasciato i loro veicoli.I membri delle bande bruciano la proprietà dei cittadini di Kobanê prima di portare via qualcosa di utile nelle automobili,e si dirigono verso il villaggio di Siftêk,che si trova sotto il loro controllo.

Poi due membri delle bande vanno al confine e parlano ai 7 soldati che escono da un veicolo blindato.Dopo circa un’ora e mezza si dicono addio gli uni con gli altri e lasciano la zona.Mentre quello che è stato detto nella conversazione non è noto,le bande di Isis che hanno detto addio ai soldati si preparerenno a perpetrare nuovi massacri.

ANF – ANTEP 27.10.2014

 

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

Condanne durissime contro l’Hdp. 42 anni a Demirtas, l’unico in grado di ridare forza e unità alla sinistra turca e curda. Prima del verdetto...

Turchia

Gültan Kışanak, Ayla Akat Ata, Meryem Adıbelli, Ayşe Yağcı e Sebahat Tuncel sono di nuovo libere. Ma non si sentono veramente libere. Dopo aver...

Turchia

Sara Kaya, ex co-sindaco del distretto di Nusaybin a Mardin, è stata rilasciata dal carcere il 9 maggio dopo un lungo periodo di detenzione....

Turchia

Un gruppo di 159 accademici, scrittori, parlamentari e avvocati ha chiesto il rilascio delle persone imprigionate nel processo di Kobanê e ha affermato: “Questo...