Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Kurdistan

Almeno 10 morti nella rivolta civile

La gente è scesa in strada in tutto il Kurdistan settentrionale e in Turchia per proteste contro le bande di ISIS che stanno attaccando Kobanê, città del Kurdistan occidentale, Rojava, con il governo dell’AKP della Turchia che le sostiene. Brutali attacchi della polizia in tutto il paese hanno lasciato anche una serie di feriti, tra cui molti in condizioni critiche.

MUŞ

La polizia ha usato proiettili veri contro la gente nel distretto di Varto di Muş, uccidendo il 25enne Hakan Buksur con un colpo alla testa durante una manifestazione in via Cumhuriyet.

AMED

Ad Amed la polizia ha attaccato i manifestanti in collaborazione con gruppi pro-hezbollah. Mahmut Enez (55) del distretto di Derik di Mardin, ferito gravemente al collo quando un gruppo di fascisti ha aperto il fuoco sulla folla nel distretto di Sur ha perso la vita mentre veniva trasferito in ospedale in ambulanza.

Componenti di gruppi pro-hezbollah hanno attaccato i manifestanti nella zona di Nisan del distretto di Bağlar. Il 19enne Süleyman Kaya che è stato gravemente ferito in un attacco armato è stato trasportato all’ospedale Selahaddin Eyyubi State, ma non è sopravvissuto.

SİİRT

Due persone sono state uccise dopo che il sindaco di Kurtalan, Nevzat Karatay, i suoi famigliari e i guardani del villaggio hanno aperto il fuoco sui manifestanti che protestavano contro gli attacchi delle bande di ISIS nel distretto di Kurtalan di Siirt. Y.Ç. (17) e Mehdi Erdoğan (35) hanno perso a vita all’ospedale di Siirt dove erano stati ricoverati.

MARDİN

Nel distretto di Kızıltepe di Mardin dove è stato proclamato il coprifuoco a fronte delle crescenti proteste in solidarietà con la resistenza Kobanê, il 22enne Kerem Karaaslan è stato ucciso con colpi di arma da fuoco in una manifestazione sulla strada verso il villaggio di Qûbikê che i manifestanti avevano bloccato. Il fuoco è stato aperto dall’interno di una macchina di cui non è stato possibile identificare la targa.

La polizia ha anche collaborato con componenti del partito Hüda-Par nel distretto di Dargeçit dove due giovani che si erano uniti a una manifestazione per Kobanê, Bilal Gezer e Sinan Toprak, sono stati uccisi dal fuoco aperto dal presidente della sezione locale di HÜDA-PAR e dai suoi due figli.

BATMAN

Il manifestante 22enne Emrah Demir è stato ucciso e molti altri sono stati feriti a Batman dopo che dagli uffici provinciali del partito Hür Dava sono partiti spari sulla folla di manifestanti scesi nella via Diyarbakır per protestare a sostegno di Kobanê.

VAN

Hamdi Caner (55) è stato ferito da una pallottola nel torace quando si univa a una manifestazione di massa in solidarietà con la resistenza di Kobanê. L’uomo è stato trasferito all’ospedale di Van dove ha perso la vita.

ANF 08.10.2014

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

Un tribunale turco ha rilasciato sotto controllo giudiziario la famosa avvocatessa Feyza Altun dopo la sua detenzione per la sue affermazioni sulla “sharia”, dopo...

Turchia

Ahmet Türk, il candidato co-sindaco del partito DEM a Mardin, ha chiarito le sue dichiarazioni riguardo al presidente Erdoğan. Ahmet, che ha affermato che...

Turchia

Non viene accolta la richiesta che il curdo, che ancora figura nei verbali parlamentari come “lingua sconosciuta”, diventi la lingua dell’istruzione. I dirigenti delle...

Turchia

ANKARA- Il microfono della deputata del partito DEM Beritan Güneş, che ha parlato in curdo all’Assemblea generale del Parlamento in occasione della Giornata mondiale...