Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Retekurdistan.it | 21 maggio 2019

Seleziona una pagina:
Scroll to top

Top

Nessun commento

Il numero dei prigionieri in Turchia raddoppiato rispetto al periodo del colpo di stato del 12 settembre

Il numero dei prigionieri in Turchia raddoppiato rispetto al periodo del colpo di stato del 12 settembre

9 luglio 2016


Il numero delle persone attualmente detenute in Turchia ha raggiunto un livello record ed è raddoppiato persino rispetto al periodo del 12 settembre quando le persone detenute erano 79 mila.Secondo i dati della Direzione generale delle carceri e dei centri di detenzione del Ministero della Giustizia turco, ci sono 290 carceri chiuse, 60 prigioni distaccate, 2 centri di detenzione giovanile, 5 carceri chiuse per donne e 3 prigioni chiuse per ragazzini.Ben 105 prigioni e 34 edifici aggiuntivi sono stati costruiti durante il periodo dell’AKP tra il 2006 ed il 2016.Con queste, il numero totale delle carceri e dei centri di detenzione è alito a 362.

Sebbene queste 362 prigioni e centri di detenzione hanno una capacità di 180.256 persone, ci sono un toale di 187.647 persone incarcerate in tutto il paese al 31 marzo, il che significa ulteriori  7,391 persone detenute in carceri troppo affollate.C’erano 60.968 persone in carcere in Turchia durante colpo di stato militare del 1971 e di questa cifra è scesa a 24,860 a seguito di un’amnistia dichiarata da Bülent Ecevit nel 1973.

Il numero dei prigionieri in tutta la Turchia prima del colpo di stato militare del 12 settembre 1980 era di 52,653 persone, e questo dato è salito fino a 79,786, come l’anno del 1981, dopo il colpo di stato.Nel corso del 1984 quando la legge marziale ha iniziato a essere rimossa, ci sono stati un totale di 73.064 persone in carcere in Turchia, e questo dato per il 1986 è sceso a 52,150 .

Nell’anno del 1991, la cifra totale dei detenuti è scesa a 26,851, in linea con la disposizione della legge anti-terrorismo da Turgut Özal.. Questa cifra è poi risalito a 34,805 nel 1993 e aveva raggiunto i 60,606 nell’anno 1997, quando Tansu Ciller era al governo.

Il governo dell’AKP quadruplicato il numero dei prigionieri a 187,647 entro aprile 2016.

57.930 persone sono state imprigionate in Turchia nel 2004 e questa cifra salito a 90,837 nel dicembre 2007 , con l’inizio del conflitto tra il PKK e le forze dello Stato.

La cifra totale è salita a 145,478 nel 2013 e aveva raggiunto i 178,089 entro la fine del 2015.

Ci sono state 903 donne e 352 bambini incarcerati in Turchia quando l’AKP ha assunto il governo, ma questo numero ha anche registrato un forte aumento, con 5.631 donne e 784 bambini detenuti a marzo del 2016.

ANF


Inserisci un commento