Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Comunicati

IHD: Lo stato di emergenza non è mai finito

Il Presidente dell’ufficio IHD di Van, Murat Melet, dichiara che lo stato di emergenza con divieti di assembramento, impiego di amministratori forzati, retate e arresti in Kurdistan di fatto continua.Anche se lo stato di emergenza dopo il tentativo di golpe in tutta la Turchia è stato ufficialmente revocato, nelle regioni curde di fatto continua. Il Presidente dell’ufficio di Van dell’associazione per i diritti umani IHD, Murat Melet, dichiara che le violazioni della convenzione sui diritti umani sia in Turchia sia in Medio Oriente continuano. Sottolinea: „Cogliamo l’occasione della settimana dedicata ai diritti umani per chiedere l’immediato rispetto della convenzione sui diritti umani. Se questi criteri verranno rispettati, allora potremo dire che qui ci sono diritti umani. Facciamo appello a tutte le persone che si impegnano per la democrazia e i diritti umani di avere coraggio. Se avete coraggio, allora potremo fermare le violazioni dei diritti umani. Se no, allora gli Stati continueranno così.“

Non ci allontaneremo dal diritto e dalla verità

Sullo stato di emergenza Melet dice: „Come difensore dei diritti umani non possiamo svolgere attività pubbliche, assemblee, incontri con la popolazione sulle strade e nelle piazze. Questi divieti a Van e in tutto il Kurdistan, in tutta la Turchia, devono essere immediatamente revocati. La libertà di riunione e di opinione devono essere garantite. Noi come difensori dei diritti umani non ci allontaneremo dalla via del diritto e della verità. Oggi a migliaia si trovano in carcere per via delle loro opinioni. E la vita all’esterno delle carceri per via dei divieti è diventata la vita in un carcere aperto.“

Fonte: ANF

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

Condanne durissime contro l’Hdp. 42 anni a Demirtas, l’unico in grado di ridare forza e unità alla sinistra turca e curda. Prima del verdetto...

Turchia

Gültan Kışanak, Ayla Akat Ata, Meryem Adıbelli, Ayşe Yağcı e Sebahat Tuncel sono di nuovo libere. Ma non si sentono veramente libere. Dopo aver...

Turchia

Sara Kaya, ex co-sindaco del distretto di Nusaybin a Mardin, è stata rilasciata dal carcere il 9 maggio dopo un lungo periodo di detenzione....

Turchia

Un gruppo di 159 accademici, scrittori, parlamentari e avvocati ha chiesto il rilascio delle persone imprigionate nel processo di Kobanê e ha affermato: “Questo...