Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Siria

Gérard Chaliand: A Efrîn è in corso una pulizia etnica

Gérad Chaliand durante un Forum internazionale in Rojava ha definito l’occupazione turca di Efrîn illegale, così l’esperto di geopolitica francese.  Da tre giorni a Amûdê è in corso un Forum internazionale sui cambiamenti demografici e la pulizia etnica a Efrîn. Uno dei partecipanti internazionali è Gérard Chaliand, un esperto francese di geopolitica autore di molte pubblicazioni sulla conduzione della guerra e la strategia militare. Parlando con ANF, Chaliand ha dichiarato che l’invasione turca a Efrîn è stata completamente illegale: „Con questo intervento violento si intendeva ridurre al minimo la possibilità che i curdi controllassero il confine tra la Turchia e la Siria.“

L’occupazione di Efrîn sarebbe basata su un accordo tra Turchia e Russia, così Chaliand. Sarebbe difficile intromettersi nelle trattative tra queste due potenze.

„La Turchia e la Russia sono i due Paesi per i quali una soluzione in Siria – quale che sia – ha il maggiore interesse. Per gli USA la Siria è solo di importanza secondaria. Anche per i francesi non è la questione più importante del mondo“, ha dichiarato Chaliand che ha definito espressione di mancanza di coraggio l’atteggiamento che ha avuto la Comunità Internazionale rispetto alle violazioni dei diritti umani in corso a Efrîn. „Nell’occupazione di Efrîn non è stato rispettato nulla. Si è trattato di un intervento totalmente illegale. Nell’espulsione avvenuta si tratta di una pulizia etnica.“

Rispetto alla modalità di riferire le notizie dei media francesi sull’invasione di Efrîn Chaliand ha dichiarato: „I media hanno riferito, ma non hanno mostrato alcuna perseveranza nel farlo. Per l’opinione pubblica francese questo significa che la situazione a Efrîn è nota, ma non particolarmente bene.“

Lui stesso starebbe partecipando al Forum per creare un pubblico sul tema: „Ne riferiremo e ne scriveremo per rendere nota la situazione dei curdi. La situazione è veramente molto difficile e penso che i curdi abbiano bisogno di aiuto.“

 

ANF

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Siria

Un’organizzazione di giornalisti con sede negli Stati Uniti ha chiesto alle autorità turche di condurre un’indagine approfondita e urgente sui recenti attacchi di droni...

Siria

Il Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti ha preso una posizione decisiva contro le violazioni dei diritti umani nel nord della Siria, annunciando giovedì...

Siria

Il Consiglio democratico siriano (CDS) ha rilasciato una dichiarazione in occasione dell’11° anniversario della Rivoluzione del 19 luglio in Rojava. Il Consiglio ha sottolineato...

Siria

Milioni di persone non hanno accesso all’acqua pulita dopo che lo stato turco invasore e i suoi mercenari hanno tagliato l’acqua dalla stazione di...