Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Rassegna Stampa

Il piano USA di separare le YPG dal PKK non ingannerà la Turchia

La recente decisione di Washington di offrire ricompense per informazioni che conducano a tre dirigenti della prima ora del Partito dei Lavoratori del Kurdistan (PKK), nonostante apparentemente credi benevolenza a Ankara, è una mossa che indica che la politica degli USA nei confronti delle Unità di Difesa del Popolo (YPG) non è affatto cambiata, ha scritto Sadettin Duran nel suo editoriale per il quotidiano filo-governativo Daily Sabah.

La Turchia considera le YPG un’estensione del PKK che combatte all’interno della Turchia da oltre 30 anni, mentre le YPG formano la spina dorsale delle forze sostenute dagli USA che in Siria combattono contro Stato Islamico.

‘Nonostante abbia fatto ogni sorta di promesse alla Turchia, il Presidente Trump non è riuscito a cancellare la partnership del suo predecessore con i militanti delle YPG militants. Ufficiali USA hanno cercato per anni di separare chiaramente le YPG dal PKK per trasformarle in un proxy degli USA sul terreno,’’ ha detto.

Il passo degli Stati Uniti di questa settimana di offrire una ricompensa per i nomi di spicco del PKK  – Murat Karayılan, Cemil Bayık e Duran Kalkan –  potrebbe essere ritenuto un gesto di buona volontà nello scenario del riavvicinamento Turchia-USA iniziato con il rilascio di Andrew Brunson da parte dei turchi, ha scritto Duran.

Tuttavia ufficiali hanno tentato per anni di separare chiaramente le YPG dal PKK per trasformarle in un proxy degli USA sul terreno, ha sottolineato l’editorialista, cercando disperatamente di impedire che YPG vengano bollate come organizzazione terroristica recidendo i suoi legami con il PKK.

‘’Oltre a legittimare il gruppo, questa politica renderebbe possibile ai militanti delle YPG di avere un posto al tavolo dei negoziati,’’ ha scritto Duran, notando che separando le YPG dal PKK,  ‘’le YPG possono fingere di essere legittime rappresentanti dei curdi siriani.’’

Evidenziano che Ankara non permetterà mai che le YPG rappresentino i curdi siriani al tavolo dei negoziati, Duran ha sottolineato che i turchi piuttosto cercherebbero modi per ”eliminare la presenza di PKK/YPG in Siria del nord,” anche questo dovesse significare l’avvio di una missione lunga decenni.

https://ahvalnews.com/ypg/us-plan-separate-ypg-pkk-wont-fool-turkey-columnist

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Siria

Definendo gli attacchi sempre più continui della Turchia come un tentativo di sabotare le elezioni, Salih Muslim ha affermato: “Il nostro popolo andrà alle...

Opinioni e analisi

«Il contratto è il prodotto della partecipazione di tutta la società civile» Si chiama “Claw-Sword“, l’operazione delle forze militari turche colpevoli degli attacchi aerei...

Siria

È stato affermato che 2 milioni di persone sono rimaste senza elettricità nella Siria settentrionale e orientale a causa degli attacchi della Turchia alle...

Siria

Il Rojava Information Center (RIC) ha compilato un rapporto dettagliato sulle 18 località colpite dallo Stato turco il giorno di Natale nella Siria settentrionale...