Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Diritti umani

La Cedu: Le sanzioni contro gli studenti che chiedono lezioni in lingua curda violano il diritto all’educazione

La Corte Europea dei Diritti umani si è espressa sul caso degli studenti universitari che sono stati sottoposti a indagini disciplinari per aver chiesto lezioni in curdo facoltative e ha stabilito che le sanzioni contro gli studenti costituiscono una violazione del diritto all’educazione.

La Corte Europea dei Diritti Umani  ha stabilito ieri (12 dicembre) sul ricorso di sette studenti universitari che avevano richiesto di avere lezioni in curdo facoltative. La Corte ha stabilito che le indagini disciplinari sugli studenti, la loro sospensione o espulsione dall’università dopo aver sottoposto una richiesta all’aministrazione universitaria per avere lezioni facoltative in curdo costituisce la violazione del diritto all’educazione.

La Turchia è stata condannata dalla Corte per la violazione del diritto all’educazione ai sensi dell’articolo 2(1) della Convenzione Europea dei Diritti Umani e dovrà ricompensare ogni studente per danni morali per 1.500 euro.

Il Tribunale amministrativo: la presentazione della petizione rientra nella libertà di espressione

Gli studenti all’università di Istanbul si sono rivolti alla presidenza dell’universltà per aprire lezioni facoltative in curdo. L’Amministrazione dell’università non av eaccolto la richiesta dfegli studenti e ha avviato un’indagine disciplinare nei confronti degli studenti .Mehmet Halit Çölgeçen di Hakkari, Mürsel Bek di Bingöl, Münür Ay di Diyarbakır, Ruken Buket Işık di Muş e Übeyt Salim, Yavuz Uçak, Mustafa Çalışkan, Ali Turğay di İstanbul erano stati oggetto di provvedimenti disciplinari.

1.500 euro. Prima la commissione disciplinare aveva deciso di espellere 32 studenti dall’università, di sospendere due studenti per due semestri e di sospenderne altri sette per un semestre dopo aver fatto richiesta alla presidenza dell’università di aprire lezioni facoltative in curdo. Dopo che gli studenti hanno ricordo al tribunale amministrativo e hanno sfidato le sanzioni, la corte aveva ordinato la sospensione dell’esecuzione. A seguito dell’ordine della corte, agli studenti è stato permesso di continuare i corsi e di sostenere gli esami.

Nel dicembre del 2012 il tribunale amministrativo aveva stabilito che le sanzioni contro gli studenti erano illegali e aveva revocato le punizioni disciplinari. La corte aveva ritenuto che sottopore una petizione o esprimere le loro opinioni non dovevano essere considerati una motivazione per sanzioni disciplinari. D’altra parte, il tribunale aveva deciso contro gli studenti che hanno denunciato l’amministrazione dell’università per danni e e ha sottolineato il fatto che gli studenti non erano stati autorizzati a sostenere gli esami.
Deliberando sulle richieste dei sette studenti la Cedu ha ritenuto che le sanzioni disciplinari che hanno provocato un prolungamento del periodo degli studi degli studenti ha costituito una violazione del diritto all’educazione.

 (AS/DG)
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

L’Associazione per i Diritti Umani è un’organizzazione volontaria per i diritti umani, indipendente dallo Stato, dal governo e dai partiti politici, che osserva le...

Turchia

L’organizzazione provinciale di Qers (Kars) del Partito Dem ha chiesto al comitato elettorale provinciale di annullare le elezioni in città. Il Partito per l’uguaglianza...

Turchia

WAN – Le proteste sono iniziate in tutta la città dopo che Abdullah Zeydan, che ha vinto le elezioni per la carica di co-sindaco...

Turchia

Affermando che il diritto di essere eletto del co-sindaco della municipalità metropolitana di Van, Abdullah Zeydan, è stato usurpato per ordine del ministro della...