Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Diritti umani

Detenuto del PKK si dà fuoco per protestare contro l’isolamento e le pressioni

Il detenuto del PKK Yahya Özmen nel carcere di tipo F di Edirne si è dato fuoco in protesta contro l’isolamento di Öcalan e le condizioni carcerarie.  Özmen non è stao portato all’ospeale ed è tenuto nell’infermeria del carcere.

Nel carcere di tipo F Edirne dove è detenuto il Co-presidente di HDP (Partito Democratico dei Popoli ) Selahattin Demirtaş, il detenuto del PKK Yahya Özmen si è dato fuoco cinque giorni fa per protestare contro l’isolamento del leader del popolo curdo Abdullah Öcalan e le sempre peggiori condizioni carcerarie. Mentre  Özmen non è stato portato all’ospedale ed è tenuto in infermeria, la sua famiglia ha appreso dell’incidente solo durante la visita di questa settimana. Quando Özmen non si è presentato alla visita, i funzionari carcerari hanno detto loro della situazione.

Chiedendo il perchè non sono stati informati, alla femiglia è stato detto che “si trovava in cura intensiva per 5 giorni”. Özmen ha ustioni dalla vita in giù ed egli viene presumibilmente “trattato” nell’infermeria del carcere invece che in un ospedale generale, anche se rimane in pericolo di vita. I funzionari della prigione con cui abbiamo parlato dell’incidente per telefono non hanno negato l’incidente ma si sono rifiutati di fornire ulteriori informazioni.

 

ANF

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

Memet Sıddık Akış, co-sindaco eletto del comune di Hakkari, è stato arrestato questa mattina e sostituito dal governatore di Hakkari. Il fascicolo investigativo utilizzato...

Turchia

La deputata del partito DEM Ceylan Akça-Cupolo chiede un’indagine sullo sfollamento forzato della popolazione di Sur avvenuto dopo la distruzione del quartiere storico. Il...

Turchia

Condanne durissime contro l’Hdp. 42 anni a Demirtas, l’unico in grado di ridare forza e unità alla sinistra turca e curda. Prima del verdetto...

Turchia

Gültan Kışanak, Ayla Akat Ata, Meryem Adıbelli, Ayşe Yağcı e Sebahat Tuncel sono di nuovo libere. Ma non si sentono veramente libere. Dopo aver...