Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Kurdistan

150 accademici saranno processati con accuse di terrorismo

150 accademici che avevano firmato una petizione per chiedere la fine delle violenze e la ripresa dei negoziati di pace saranno processati il 5 dicembre a Istanbul. Intitolata “Non vogliamo essere parte di questo crimine” la petizione sollecitava Ankara ad “abbandonare il suo deliberato massacro e la deportazione dei curdi e di altre popolazioni in nella regione”.

1.128 accademici da 89 università in Turchia e oltre 355 accademici e ricercatori dall’estero avevano firmato la petizione. La Turchia aveva lanciato un indagine e aveva arrestato Meral Camcı, Kıvanç Ersoy, Esra Mungan e Muzaffer Kaya che avevano organizzato la conferenza stampa per presentare i firmatari all’opinione pubblica.

50 accademici saranno processati a Istanbul il 5 dicembre

Gli accademici sono accusati di “proganda terrorista” , di “incitare la gente all’odio, alla violenza, e alla violazione della legge” e di insulto alle istituzioni turche e alla Repubblica di Turchia”.

Se condannati potrebbero affrontare tra un anno e i cinque anni di carcere.

Il caso ha catturato l’attenzione internazionale dopo che l’accademico statunitense Noam Chomsky aveva rifiutato l’invito del presidente turco Erdogan per vedere to see “la vera immagine”.

““Se deciderò di andare in Turchia, non sarà con il suo invito, ma come spesso su invito di molti coraggiosi dissidenti, tra cui i curdi che sono stati sotto attacco da molti anni “, ha scritto Chomsky in risposta.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Diritti umani

Secondo quanto riportato, Pakhshan Azizi attivista socio-politica curda arrestata dalle forze di sicurezza iraniane a Teheran il 4 agosto 2023, è stata privata del...

Turchia

L’Associazione per i diritti umani ha affermato che nei primi sei mesi del 2024 si sono verificate 3.900 violazioni dei diritti nel Kurdistan settentrionale....

Turchia

Ad Amed (Diyarbakir) i sostenitori di Hüda Par stanno diventando sempre più violenti. Il partito islamista, che l’anno scorso è entrato nel parlamento turco...

Diritti umani

ŞIRNEX – Molti edifici storici saranno allagati se verrà completata la costruzione della “diga Cizre” sul fiume Tigri. Il progetto della “Diga di Cizre”...