Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Diritti umani

Detenuto malato: Siamo soggetti a pratiche disumane

Il detenuto malato  Hasan Aşa nel carcere di Diyarbakir di tipo D ha affermato che sono soggetti a pratiche disumane. Il detenuto Hasan Aşa (44) è rimasto nel carcere chiuso di tipo D di Diyarbakir in attesa di giudizio per 3 anni, e ha scritto recentemente una lettera per richiamare l’attenzione sulla violazione dei diritti nel carcere.

La lettera di Aşa è come segue:

” La perquisizioni disumane e derogatorie contro gli arrestati continuano nel carcere chiuso di Tipo D di Diyarbakir. Recentemente, le violazioni dei diritti sono in aumento come riflesso delle politiche di guerra della dittatura fascista dell’AKP. Negli ultimi due mesi i detenuti sono stati soggetti a perquisizioni derogatorie e disumane lungo il percorso verso l’ospedale e il tribunale.
Chi non si attiene viene portato in tribunale con la forza, mentre i detenuti malati non si possono recare in ospedale. Il 9 settembre 2017 per andare all’ospedale mi sono recato presso la ricezione e sono passato attraverso perquisizioni delle guardie e i macchinari a raggi -X, ma sono stato ostacolato dal visitare l’ospedale perchè non avevo accettato le pratiche derogatorie e disumane imposte dal personale militare. Sono stato in carcere per 3 anni. Dagli ultimi 9 mesi ho necessità di una cura di emodialisi. Ho un rapporto della commissione medica che afferma che la perdita totale della funzione è del 90%, e che sono in pericolo di vita se non vengo sottoposto a dialisi 3 volte alla settimana. Ma non mi è permesso andare all’ospedale.”

Aşa è stato arrestato l’11 luglio 2014 per “propaganda terroristica” perchè aveva partecipato alla manifestazioni del Partito Democratico delle Regioni (Demokratik Bölgeler Partisi – DBP) e ha ricevuto un totale di 13 anni e 5 mesi di carcere per 6 casi separati.

ANF

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

Memet Sıddık Akış, co-sindaco eletto del comune di Hakkari, è stato arrestato questa mattina e sostituito dal governatore di Hakkari. Il fascicolo investigativo utilizzato...

Turchia

La deputata del partito DEM Ceylan Akça-Cupolo chiede un’indagine sullo sfollamento forzato della popolazione di Sur avvenuto dopo la distruzione del quartiere storico. Il...

Turchia

Condanne durissime contro l’Hdp. 42 anni a Demirtas, l’unico in grado di ridare forza e unità alla sinistra turca e curda. Prima del verdetto...

Turchia

Gültan Kışanak, Ayla Akat Ata, Meryem Adıbelli, Ayşe Yağcı e Sebahat Tuncel sono di nuovo libere. Ma non si sentono veramente libere. Dopo aver...