Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Diritti umani

Rilasciato l’assassino di Musa Anter

Uno degli assassini di Musa Anter, Hamit Yıldırım, è stato rilasciato dal carcere. Il Tribunale Penale di Ankara ha rilasciato uno degli assassini del giornalista/scrittore Musa Anter, il sicario Hamit Yıldırım , che si trovava in carcere dal 2012 citando che aveva contemplato 5 anni di custodia cautelare. Il Procuratore Capo di Diyarbakır aveva avviato un’indagine su Hamit Yıldırım come colpevole e Mahmut Yıldırım (nome del codice: Yeşil), il pensionato colonnello Şafak Gevrekçi e il confessore Abdulkadir Aygan.

Il caso è stato trasferito ad Ankara dopo la prima udienza adducendo motivi di sicurezza. Il Tribunale penale di Ankara ha avuto in carico il caso per anni, ma non ha emesso un verdetto. Durante questo periodo, il caso è stato combinato con il caso JİTEM.

I garanti Miroğlu e Kızılkaya

È emerso che Hamit Yıldırım si era incontrato con un agente del MIT di nome in codice Tayfun e il deputato dell’AKP Orhan Miroğlu. Miroğlu e Muhsin Kızılkaya dell’AKP hanno rilasciato dichiarazioni in tribunale come garanti di Yıldırım.

ANF

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

Memet Sıddık Akış, co-sindaco eletto del comune di Hakkari, è stato arrestato questa mattina e sostituito dal governatore di Hakkari. Il fascicolo investigativo utilizzato...

Turchia

La deputata del partito DEM Ceylan Akça-Cupolo chiede un’indagine sullo sfollamento forzato della popolazione di Sur avvenuto dopo la distruzione del quartiere storico. Il...

Turchia

Condanne durissime contro l’Hdp. 42 anni a Demirtas, l’unico in grado di ridare forza e unità alla sinistra turca e curda. Prima del verdetto...

Turchia

Gültan Kışanak, Ayla Akat Ata, Meryem Adıbelli, Ayşe Yağcı e Sebahat Tuncel sono di nuovo libere. Ma non si sentono veramente libere. Dopo aver...