Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Diritti umani

“Il Ramadan è qui, l’acqua è andata, dove è il vostro Islam?”

L’acqua è stata tagliata nel quartiere Alipaşa di Sur dove la demolizione continua per le case confiscate e evacuate con il pretesto del “rinnovamento urbano”- I residdenti del quartiere dicono: ” È come la Karbala” e essi stanno cercando di prendere l’acqua di cui hanno bisogno dalle moschee e dai sepolcri con dei tubi flessibili. I graffiti sulle mura affermano: ” Il digiuno è qui, l’acua è andata, docve è il vostro Islam?” mentre i residenti si lamentano dell’apatia.

I servizi idrici sono stati tagliati la scorsa settimana, seguiti dall’energia. Non avere acqua è un grande problema per i residenti di  Alipaşa. Mentre il Ramadan comincia, i residenti che non hanno nemmeno bevuto acqua stanno cercando di recuperare l’acqua dalle moschee e dai sepolcri nei quartieri di Lalebey e Ziya Gökalp.

Halise Çetin (56) vive nel quartiere di Alipaşa . Lei porta acqua ogni giorno dalla moschea con delle taniche e dice: ” Poichè noi non abbiamo un’automobile , portiamo l’acqua sulle nostre spalle. Mi sento molto stanca. Ci stanno mettendo nel Karbala in questo  mese sacro del ramadan. Non tagliano l’acqua nemmeno in  guerra. È questo il loro Islam?”.

Con l’inizio della stagione calda a Diyarbakir, alcuni muri nel quartiere Alipasa sono stati coperti con scritte sulla mancanza di acqua: “Il ramadan è qui, l’acqua è andata, dov’è il vostro Islam?

Anche Mehtap Saylın vive ad Alipaşa. Dice che la sua abitazione è un edificio storico registrato, e non c’è nessun ordine di delmolizione su di essa, ma l’acqual’energia sono state tagliate e aggiunge:  Stiamo attraversando un periodo veramente duro. Non abbiamo acqua da bere, per cucinare, per pulire. Cosa mangeremo? Come vivremo?”

Lotta contro gli incendi senz’acqua

Nel frattempo, domenica a mezzogiorno, i cespugli che si spezzavano sull’appezzamento di una casa precedentemente evacuata e demolita vicino alla moschea di Alipaşa hanno peso fuoco.  Il fuoco ha causato panico nel quartiere poichè non c’è acqua, ma il fuoco è stato spento con altri mezzi.

ANF

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

L’Associazione per i diritti umani ha affermato che nei primi sei mesi del 2024 si sono verificate 3.900 violazioni dei diritti nel Kurdistan settentrionale....

Turchia

Ad Amed (Diyarbakir) i sostenitori di Hüda Par stanno diventando sempre più violenti. Il partito islamista, che l’anno scorso è entrato nel parlamento turco...

Diritti umani

ŞIRNEX – Molti edifici storici saranno allagati se verrà completata la costruzione della “diga Cizre” sul fiume Tigri. Il progetto della “Diga di Cizre”...

Rassegna Stampa

Majidi, reporter e sceneggiatrice, subirà il processo immediato. In carcere dallo sbarco, fa lo sciopero della fame. Ieri ha scritto a Mattarella «Il mio...