Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Diritti umani

214 corpi sepolti nei cimiteri dei senza nome: I nostri figli non sono figli di nessuno

DİYARBAKIR – I corpi di coloro che hanno perso la vita durante il conflitto sono stati seppelliti nel cimitero dei senza nome dopo che il regolamento è stato cambiato. Le famiglie hanno reagito al cambiamento della procedura e hanno affermato: ” I nostri ragazzi non sono figli di nessuno. C’è tanta gente dietro a loro.”

I corpi di chi ha perso la vita durante il conflitto dal 2005 non vengono dati ai loro familiari oppure attendono all’obitorio per mesi adducendo motivi procedurali. Dopo che il regolamento è stato cambiato e impone che i corpi devono essere identificati in 15 giorni, diversamente i corpi saranno seppelliti nel cimitero dei senza nome. Ma nonostante i familiari hanno identificato i corpi in 15 giorni, le procedure burocratiche sono lente.

Ahmet Derviş nato a Kobane ha perso la sua vita il 20 marzo nel distretto rurale di Lice, e nonostante la famigla abbia identificato il corpo, il governo si è rifiutato di consegnare il corpo alla famiglia. Secondo la famiglia le frontiere sono state a loro chiuse impedendogli di entrare in Turchia per recuperare il corpo.

Secondo le informazioni ricevute, i corpi seppelliti nei cimiteri dei senza nome sono 214

Mardin : 12 corpi

Urfa: 35 corpi

Erzurum : 51 corpi

Malatya: 30 corpi

Antep: 20 corpi

Şırnak: 2 corpi

Van: 7 corpi

Silopi: 37 corpi

 

 

Diha

 

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

Un tribunale turco ha rilasciato sotto controllo giudiziario la famosa avvocatessa Feyza Altun dopo la sua detenzione per la sue affermazioni sulla “sharia”, dopo...

Turchia

Ahmet Türk, il candidato co-sindaco del partito DEM a Mardin, ha chiarito le sue dichiarazioni riguardo al presidente Erdoğan. Ahmet, che ha affermato che...

Turchia

Non viene accolta la richiesta che il curdo, che ancora figura nei verbali parlamentari come “lingua sconosciuta”, diventi la lingua dell’istruzione. I dirigenti delle...

Turchia

ANKARA- Il microfono della deputata del partito DEM Beritan Güneş, che ha parlato in curdo all’Assemblea generale del Parlamento in occasione della Giornata mondiale...