Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Diritti umani

Le organizzazioni internazionali silenti davanti ai migranti

Il numero dei migranti nel campo di Ayn Îsa aumenta di giorno in giorno. Ci sono mezzi limitati e le organizzazioni dei diritti umani sono in silenzio davanti a questa situazione. I migranti di Raqqa che si sono spostati a causa delle pratiche delle bande di ISIS si trovano nel campo di Ayn Îsa camp. Proprio ora ci sono 3 mila migranti nel campo di Ayn Îsa .

Solamente l’amministrazione autonoma di Girê Spî ed alcune organizzazioni regionali stanno fornendo aiuti per i migranti con i loro mezzi limitati. I migranti hanno vendono tutte i propri averi per pagare il viaggio per sbarazzarsi delle bande di ISIS e raggiungere una zona sicura, e adesso essi non possono permettersi i costi per crescere i figli.

Un migrante di nome Xelil Ehmed (26) ha affermato  che stanno avendo problemi perchè i servizi del campo sono insufficienti a soddisfare i loro bisogni alimentari e le altre necessità e ha aggiunto: ” Abbiamo solamente pane  e acqua, e sono forniti dal comitato di amministrazione del campo”.

Salih El Xedban (59) che è fuggito dalle crudeltà di ISIS si trova ora nel campo di Ayn  Îsa afferma che essi non hanno solo problemi di cibo, ma che non hanno nemmeno coperte per proteggersi dal freddo. El Xebdan ha fatto appello alle Nazioni Unite e allo organizzazioni internazionali a rispondere alla necessità. Il numero dei migranti nel campo di Eyn Isa aumenta giornio dopo giorno, ci sono dai 150 ai 200 nuovi arrivi giornalieri.

ANF

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

Un tribunale turco ha rilasciato sotto controllo giudiziario la famosa avvocatessa Feyza Altun dopo la sua detenzione per la sue affermazioni sulla “sharia”, dopo...

Turchia

Ahmet Türk, il candidato co-sindaco del partito DEM a Mardin, ha chiarito le sue dichiarazioni riguardo al presidente Erdoğan. Ahmet, che ha affermato che...

Turchia

Non viene accolta la richiesta che il curdo, che ancora figura nei verbali parlamentari come “lingua sconosciuta”, diventi la lingua dell’istruzione. I dirigenti delle...

Turchia

ANKARA- Il microfono della deputata del partito DEM Beritan Güneş, che ha parlato in curdo all’Assemblea generale del Parlamento in occasione della Giornata mondiale...