Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Diritti umani

Detenute nel carcere di Bayburt: Stiamo sperimentando trattamenti disumani

DİYARBAKIR –  Le detenute politiche nel carcere femminile hanno parlato con le loro famiglie sulle violazioni in carcere attraverso una chiamata telefonica. Le detenute hanno chiesto che la loro voce venga ascoltata perchè le violazioni dei diritti sono ad uno stadio avanzato.

Le violazioni dei diritti sono ad uno stadio avanzato nelle carceri mentre le detenute proseguono nello sciopero della fame. Il carcere femminile di tipo M di Bayburt è una di queste. Le detenute politiche hanno raccontato ai loro familiari che le loro condizioni stanno peggiorando e hanno chiesto i essere ascoltate.

Le detenute alle loro famiglie:”Rendeteci visibili nei media. Le guardie ci spiano dalle finestre. Circa 40-50 guardie perquisiscono le celle ogni mattina. Tirano pezzi di vetro contro di noi. Stiamo sperimentando un trattamento disumano. Riceviamo cibo per 10 persone nonostante siamo in 25″.

Un altra importante affermazione è che le guardie hanno posto telecamere nascoste nelle celle.

Dihaber

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Diritti umani

MÊRDÎN – Nel caso KCK in corso a Mêrdîn (Mardin) dal 2014, 15 politici curdi, tra cui l’ex deputata Gülser Yıldırım, sono stati condannati...

Diritti umani

Dicle Müftüoğlu, co-presidente della DFG, che ha annunciato di aver iniziato uno sciopero della fame, ha dichiarato: “Come giornalista le cui attività professionali sono...

Diritti umani

La giornalista Safiye Alağaş è stata arrestata ieri sera dalla polizia. Ieri sera la polizia ha intercettato il veicolo di Safiye mentre viaggiava da...

Diritti umani

I redattori arrestati dalle forze del KDP hanno scritto sulla sorte di Süleyman Ahmet: “Sono passati 44 giorni: dov’è Süleyman Ahmet?” Continuando a chiederselo,...