Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Diritti umani

Messaggio dal carcere di Şakran: Lo sciopero della fame continuerà fino a quando le richieste verranno accolte

İSTANBUL – Il detenuto Abdurrahman Yıldırım dal carcere di Şakran ha citato che nonostante le dure condizioni dei detenuti in sciopero della fame sono intenzionati a continuare fino a che le loro richieste non verranno accettate. Lo sciopero della fame in carcere continua.

Il detenuto Abdurahman Yıldırım del carcere di Şakran, dove lo sciopero della fame è iniziato 47 giorni fa, ha parlato della situazione attraverso una chiamata telefonica alla sua famiglia.

Secondo i familiari i detenuti hanno lanciato lo sciopero della fame su due richieste basilari: Per protestare contro l’isolamento del leader del PKK Abdullah Öcalan  e l’oppressione contro la popolazione e i detenuti.Yıldırım ha anche affermato che i detenuti sono intenzionati a continuare lo sciopero della fame fino a quando le loro richieste saranno accettate.

“ Ogni giorno che passa, le condizioni mediche dei detenuti peggiorano. Lo sciopero della fame è iniziato per protestare contro l’oppressione in carcere. Gli spazi comuni e i giornali sono stati proibiti. L’atmosfera politica all’esterno si riflette sui detenuti. Non ci permettono di vedere i nostri amici in sciopero della fame” afferma Yıldırım alla sua famiglia.

Le autorità reagiscono alle richieste dei nostri amici con la violenza. Ma qualsiasi cosa succeda all’esterno o all’interno, non abbiamo mai accettatola pratica dell’umiliazione e non lo faremo”, afferma.

Yıldırım  ha anche dichiarato che i detenuti sono costretti a perquisizioni corporali nude quando sono mandati all’ospedale per le visite mediche. “La cosa importante è la condizione del nostro leader. I nostri amici hanno avviato lo sciopero della fame a causa dell’isolamento imposto al leader Öcalan”  afferma Yıldırım.

 

Dihaber

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

L’Associazione per i Diritti Umani è un’organizzazione volontaria per i diritti umani, indipendente dallo Stato, dal governo e dai partiti politici, che osserva le...

Turchia

L’organizzazione provinciale di Qers (Kars) del Partito Dem ha chiesto al comitato elettorale provinciale di annullare le elezioni in città. Il Partito per l’uguaglianza...

Turchia

WAN – Le proteste sono iniziate in tutta la città dopo che Abdullah Zeydan, che ha vinto le elezioni per la carica di co-sindaco...

Turchia

Affermando che il diritto di essere eletto del co-sindaco della municipalità metropolitana di Van, Abdullah Zeydan, è stato usurpato per ordine del ministro della...