Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Diritti umani

La giornalista Zehra Doğan condannata a 2 anni, 9 mesi e 22 giorni di carcere

MARDİN – La giornalista Zera Doğan, che era stata rilasciata dal carcere chiuso di tipo E di Mardin il 9 dicembre 2016, è stata condannata a 2 anni e 9 mesi di carcere per aver condiviso le sue immagini disegnate a Nusaybin e di aver reso notizia gli appunti di Elif Akboğa di 10 anni.

Zehra Doğan, che era stata posta in detenzione il 23 luglio a Mardin e incarcerata con un processo pendente per “essere membro di una organizzazione illegale” e di “aver svolto propaganda per organizzazione illegale” sulla base di testimonianza di testimoni la cui identità è stata mantenuta riservata, era stata rilasciata dal carcere il 9 dicembre 2016 da parte del giudice in ettesa di processo. Il processo a Zerha si è svolto oggi al tribunale penale di Mardin. Il processo è iniziato con l’identificazione.

Poi il difensore di Zehra ha affermato:” Non ci sono commenti nelle mie condivisioni sui social media. Ci sono solo condivisioni basate sulle notizie. Ho cercato di trovare le foto che avevo condiviso sui social media; tuttavia non ho potuto fare il login.  Ho postato le condivisioni, ma non ho prodotto gli oggetti condivisi. Li ho condivisi a scopo di notizie. Chiedo il proscioglimento.

Non ci sono condivisioni per la quale è stata condannata

L’avvocato di Zehra Kamuran Tanhan ha iniziato a parlare e ha affermato:” Non siamo d’accordo con la parte della sentenza. La procura chiede la condanna per condivisioni non comprese nell’atto di accusa.Ancora una volta, non c’è alcun elemento di propaganda. Le condivisioni devono essere valutate nell’ambito di applicazione della libertà di espressione. Chiedo che la mia assistita venga  assolta. “

I suoi disegni sono stati condivisi senza alcun commento

L’avvocato di Zerha Aslı Pasinli  ha affermato :”La mia cliente è una giornalista e laureata in belle arti.I suoi disegni sono stati condivisi senza commenti. Chiedo che la mia assistita venga prosciolta.”

Lei era a Nusaybin come giornalista

L’avvocato Şiraz Baran ha dichiarato che Zehra è stata a Nusaybin come giornalista e ha proseguito:”Dipingere una città demolita non significa fare propaganda per un’organizzazione. E ‘certo che ila nostra assistita non è un membro di un’organizzazione “.

Zehra condannata a 2 anni e 9 mesi 22 giorni di carcere!

Mentre Zehra è stata prosciolta dall’accusa di “essere membro di organizzazione”, è stata condannata a 2 anni , 9 mesi e 22 giorni di carcere per aver condiviso i suoi disegni fatti a Nusaybin tra il 21 dicembre 2015 ed il 9 dicembre 2016 e di aver reso notizia gli appunti di Elif Akboğa il 22 dicembre 2015.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

Un tribunale turco ha rilasciato sotto controllo giudiziario la famosa avvocatessa Feyza Altun dopo la sua detenzione per la sue affermazioni sulla “sharia”, dopo...

Turchia

Ahmet Türk, il candidato co-sindaco del partito DEM a Mardin, ha chiarito le sue dichiarazioni riguardo al presidente Erdoğan. Ahmet, che ha affermato che...

Turchia

Non viene accolta la richiesta che il curdo, che ancora figura nei verbali parlamentari come “lingua sconosciuta”, diventi la lingua dell’istruzione. I dirigenti delle...

Turchia

ANKARA- Il microfono della deputata del partito DEM Beritan Güneş, che ha parlato in curdo all’Assemblea generale del Parlamento in occasione della Giornata mondiale...