Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Diritti umani

Rapporti sulle atrocità a Cizre presentati al Consiglio di Sicurezza dell’ONU

Rapporti sui massacri dello Stato turco nel Kurdistan del nord sono stati presentati oggi al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite.Il Consiglio delle Nazioni Unite per i Diritti Umani ha completato il fascicolo sulle violazioni dei diritti umani in Turchia e sui massacri commessi dallo Stato turco a Cizre, Sur, Nusaybin e in altre città del Kurdistan del nord. Un’unità speciale costituita dall’Ufficio dell’ONU per i Diritti Umani dell’Alto Commissario, che non ha avuto il permesso dello Stato turco per entrare nel Kurdistan del nord per indagare, ha presentato il suo rapporto sul massacro di Cizre al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite.

Completi rapporti Onu sui massacri

Questa unità speciale è nota come “Ufficio Turchia” ed è stata formata a Ginevra sotto l’Ufficio per I Diritti Umani dell’Alto Commissario quando lo Stato turco ha rifiutato l’ingresso al comitato che voleva inviare in Turchia per indagare sulle accuse.

Presentati i documenti sui massacri

L’unità ha iniziato a lavorare nel giugno 2016 e ha indagato sui massacri commessi dallo Stato turco a Cizre, Nusaybin e Sur, dove si è svolta la resistenza dell’autogoverno, così come sulle violazioni dei diritti umani nel Kurdistan del nord e in Turchia. Hanno iniziato a scrivere il rapporto incontrando di persona ONG e testimoni e vittime del massacro di Cizre.

All’unità speciale sono stati presentati innumerevoli documenti, video e registrazioni di telefonate fatte da civili assassinati nelle cantine con metodi disumani.

Zeid: Non lascerò corrrere

Secondo fonti all’ONU, questo rapporto dell’unità speciale verrà messo all’ordine del giorno della 34° sessione del Consiglio dell’ONU per i Diritti Umani sui diritti umani.

Intanto l’alto Commissario per i Diritti Umani Ra’ad Zeid al-Hussein ha detto che i massacri nel Kurdistan del nord sono tragici e ha detto “non lascerò correre”, quando gli sono stati presentati i documenti durante la 33° sessione sui diritti umani.

 

SERKAN DEMİREL

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

Un tribunale turco ha rilasciato sotto controllo giudiziario la famosa avvocatessa Feyza Altun dopo la sua detenzione per la sue affermazioni sulla “sharia”, dopo...

Turchia

Ahmet Türk, il candidato co-sindaco del partito DEM a Mardin, ha chiarito le sue dichiarazioni riguardo al presidente Erdoğan. Ahmet, che ha affermato che...

Turchia

Non viene accolta la richiesta che il curdo, che ancora figura nei verbali parlamentari come “lingua sconosciuta”, diventi la lingua dell’istruzione. I dirigenti delle...

Turchia

ANKARA- Il microfono della deputata del partito DEM Beritan Güneş, che ha parlato in curdo all’Assemblea generale del Parlamento in occasione della Giornata mondiale...