Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Comunicati

HDP: Gli arresti non sono giudiziari ma politici

Il Comitato esecutivo centrale del Partito democratico dei popoli (HDP) ha rilasciato una dichiarazione a riguardo delle operazioni di detenzione in corso. HDP ha ricordato che il portavoce del Partito e deputato di Kars Ayhan Bilgen è stato posto in detenzione questa mattina a seguito delle detenzioni illegali di ieri della deputata di Istanbul  Hüda Kaya, del deputato di Diyarbakir Altan Tan e della deputata di AdanMeral Danış Beştaş.

La dichiarazione completa del Comitato esecutivo centrale è come segue:

” È chiaro osservare che l’alleanza referendaria Erdogan-AKP-MHP cerca di intimidire i nostri deputati attraverso queste detenzioni illegali. La magistratura e l’alleanza Erdogan-AKP-MHP sta lavorando in modo sincronizzato e coordinato. La dichiarazione rilasciata dal portavoce del governo Numan Kurtulmus mentre il portavoce del nostro partito si trova in detenzione afferma che il porre il processo giudiziario  osservazione è solo un futile tentativo di attribuire la colpa altrove

Il processo non è giudiziario è politico. L’immunità parlamentare dei nostri deputati è stata rimossa in violazione sia delle convenzioni internazionali democratiche che della Costituzione. I nostri deputati e i nostri Co-sindaci sono tenuti in ostaggio in carcere in violazione dei precedenti vincolanti della Corte Costituzionale. L’immunità parlamentare dei nostri deputati è stata rimossa solo con effetto retroattivo significa che tutti attualmente hanno l’immunità parlamentare. Il portavoce del governo Kurtulmus è pienamente consapevole della natura illegale di questa situazione, tuttavia preferisce distorcere i fatti.

Questi arresti e detenzioni sono iniziative del governo e la responsabilità politica appartiene al governo. Dicendo :” Non esiste un solo tipo di decisione”  Kurtulmus sta attualmente rivelando questo fatto. Queste decisioni sono arbitrarie e di rappresaglia. I nostri Co-sindaci ed alcuni nostri deputati continueranno ad essere tenuti arbitrariamente in ostaggio in carcere, mentre altri sono stati posti in detenzione e successivamente rilasciati. Il portavoce el governo dovrebbe conoscere molto bene che nessuna dichiarazione potrà  salvarli dalla responsabilità politica del crimine che stanno commettendo.

Le sole parole vere che il portavoce Kurtulmus ha pronunciato oggi sono “HDP è una possibilità.Questo è il motivo per cui l’AKP e Erdogan stanno cercando di sradicare questa possibilità: Essi hanno capito che la popolazione di questo paese è giunta a riconoscere questa verità. La presenza di una forza democratica, di un movimento dal basso che ha il potenziale di fermarli li hanno portati ad assumere la decisione di attuare questa epurazione, un’operazione attuata fuori dal campo della politica.

Non potete spezzare o cambiare la nostra volontà politica prendendoci in ostaggio, o attraverso gli arresti e le detenzioni. No potete fermarci dal condurre la nostra campagna per il No prima dell’imminente referendum con le minacce e gli arresti.

ANF

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Comunicati

Memet Sıddık Akış, il co-sindaco curdo democraticamente eletto del comune di Colemêrg, è stato arrestato lunedì 3 giugno e sostituito dal governatore di Hakkari....

Turchia

Memet Sıddık Akış, co-sindaco eletto del comune di Hakkari, è stato arrestato questa mattina e sostituito dal governatore di Hakkari. Il fascicolo investigativo utilizzato...

Turchia

La deputata del partito DEM Ceylan Akça-Cupolo chiede un’indagine sullo sfollamento forzato della popolazione di Sur avvenuto dopo la distruzione del quartiere storico. Il...

Turchia

Condanne durissime contro l’Hdp. 42 anni a Demirtas, l’unico in grado di ridare forza e unità alla sinistra turca e curda. Prima del verdetto...