Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Diritti umani

Turchia: 568 arresti in due giorni

In Turchia continua senza sosta l’ondata di arresti contro appartenenti al DBP e all‘HDP. All’ultima ondata di arresti si è arrivati dopo che il 10 dicembre a Istanbul sono esplose 2 bombe che hanno ucciso oltre 40 persone, tra cui oltre 30 appartenenti ai commando speciali della polizia.

Anche se l‘HDP ha condannato con fermezza gli attacchi dinamitardi, questo non ha impedito che diventasse bersagli della crociata di vendetta dei governanti della Turchia. Secondo una dichiarazione ufficiale del Ministro degli Interni turco, solo nelle due giornate del 12 e 13 dicembre sono state arrestate almeno 568 persone. Si tratta per lo più di funzionari, in parte anche ex-funzionari di HDP e DBP. Oltre a diversi sindaci e sindache, sono state arrestate anche due deputate del Parlamento turco, Çağlar Demirel capogruppo dell‘HDP e la deputata Besime Konca. Dopo che la deputata Besime Konca è stata provvisoriamente rilasciata con misure restrittive, ha dichiarato di aver subito torture. Ha riferito di insulti e percosse cui è stata esposta. Besime Konca è stata nuovamente arrestata il giorno stesso.

Con le deputate e i deputati arrestati martedì, il numero dei parlamentari HDP agli arresti in Turchia è salito a 12. Sorprendentemente i politici e le politiche in Europa sembrano poco toccati dal destino dei loro colleghi in Turchia. Eppure nemmeno nella Repubblica delle Banane usa che deputati si trovino in carcere anziché a discutere in Parlamento. In ogni caso non ha impedito ai Ministri degli Esteri dei Paesi Europei di pronunciarsi per una prosecuzione dei negoziati per l’ingresso della Turchia.

Sembra porsi la domanda se ora bisogna essere sconvolti per la condizione della Turchia per quella dell‘Europa.

ISKU

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

L’Associazione per i Diritti Umani è un’organizzazione volontaria per i diritti umani, indipendente dallo Stato, dal governo e dai partiti politici, che osserva le...

Turchia

L’organizzazione provinciale di Qers (Kars) del Partito Dem ha chiesto al comitato elettorale provinciale di annullare le elezioni in città. Il Partito per l’uguaglianza...

Turchia

WAN – Le proteste sono iniziate in tutta la città dopo che Abdullah Zeydan, che ha vinto le elezioni per la carica di co-sindaco...

Turchia

Affermando che il diritto di essere eletto del co-sindaco della municipalità metropolitana di Van, Abdullah Zeydan, è stato usurpato per ordine del ministro della...