Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Diritti umani

La Turchia incarcera il politico curdo Ahmet Turk

Il politico curdo Ahmet Turk è stato incarcerato questa mattina dopo essere apparso davanti alla Corte. Tre volte parlamentare e co-sindaco della Municipalità di Mardin, è stato rimosso dall’incarico da un decreto legge il 17 novembre e posto in detenzione il 21 novembre con accuse di terrorismo. Dopo aver passato 3 giorni di detenzione Turk è comparso questa mattina in Tribunale ed è stato inviato in carcere.

In un commento del 17 novembre , a seguito della confisca della municipalità, Turk aveva affermato :” Non hanno potuto avere successo con il colpo si stato militare del 12 settembre e negli anni ’90, e essi non possono adesso. Non possono prevalere, non ci possono intimidire, come non ci siamo piegati allora, non ci piegheremo nemmeno adesso!”

Commentatori hanno definito la repressione della Turchia nei confronti dei politici curdi “politicidio” o “genocidio politico”. Più di 5000 membri e dirigenti del Partito Democratico dei Popoli (HDP) e del DBP sono stati incarcerati durante lo scorso anno, la maggioranza dei quali a seguito del tentativo di colpo si stato del 15 luglio.

KQD

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

Memet Sıddık Akış, co-sindaco eletto del comune di Hakkari, è stato arrestato questa mattina e sostituito dal governatore di Hakkari. Il fascicolo investigativo utilizzato...

Turchia

La deputata del partito DEM Ceylan Akça-Cupolo chiede un’indagine sullo sfollamento forzato della popolazione di Sur avvenuto dopo la distruzione del quartiere storico. Il...

Turchia

Condanne durissime contro l’Hdp. 42 anni a Demirtas, l’unico in grado di ridare forza e unità alla sinistra turca e curda. Prima del verdetto...

Turchia

Gültan Kışanak, Ayla Akat Ata, Meryem Adıbelli, Ayşe Yağcı e Sebahat Tuncel sono di nuovo libere. Ma non si sentono veramente libere. Dopo aver...