Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Diritti umani

Il blocco di internet in Kurdistan è una violazione dei diritti umani

L’avvocatessa Ceren Şimşek ha dichiarato che l’accesso ad internet è accettato come un diritto fondamentale e lo Stato turco, che ha sottoscritto contratti, viola i diritti umani bloccando internet in Kurdistan. Ceren ha sottolineato che il blocco è per impedire alle persone di seguire quanto accade. A seguito dell’irruzione della polizia nell’edificio della Municipalità Metropolitana di Diyarbakir e all’arresto dei sindaci, la connessione nella regione curda è stata tagliata.

L’avvocatessa Ceren Şimşek ha valutato l’interuzione della connessione internet per due giorni e ha affermato che bloccare internet in Kurdistan rappresenta una violazione dei diritti umani.

Ceren ha dichiarato che le Nazioni Unite hanno dichiarato l’accesso a internet “un diritto umano basilare” il 4 luglio 2011 e l’accesso a internet è stato inserito nella Dichiarazione Universale dei Diritti Umani (UDHR) come “Diritto umano di terza generazione”. Lei ha dichiarato “ L’accesso ad Internet è uno dei diritti umani. Voglio dire che il blocco dell’accesso ad Internet è una violazione dei diritti umani.”

Ceren ha anche evidenziato che il blocco dell’accesso ad internet nelle città curde mira a impedire alla gente in Kurdistan e a occidente di seguire cosa succede.

(sy/gd)

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

Memet Sıddık Akış, co-sindaco eletto del comune di Hakkari, è stato arrestato questa mattina e sostituito dal governatore di Hakkari. Il fascicolo investigativo utilizzato...

Turchia

La deputata del partito DEM Ceylan Akça-Cupolo chiede un’indagine sullo sfollamento forzato della popolazione di Sur avvenuto dopo la distruzione del quartiere storico. Il...

Turchia

Condanne durissime contro l’Hdp. 42 anni a Demirtas, l’unico in grado di ridare forza e unità alla sinistra turca e curda. Prima del verdetto...

Turchia

Gültan Kışanak, Ayla Akat Ata, Meryem Adıbelli, Ayşe Yağcı e Sebahat Tuncel sono di nuovo libere. Ma non si sentono veramente libere. Dopo aver...