Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Diritti umani

L’avvocata Keskin: Come in passato, Özgür Gündem non verrà messa a tacere oggi

L’Ex caporedattrice di Özgür Gündem Eren Keskin ha dichiarato che Özgür Gündem è stato il giornale di Apê Musa, Ferhat Tepe, Hüseyin Deniz  e che  “Özgür Gündem ha fatto loro una proposta.”Come in passato, Özgür Gündem non verrà messa a tacere oggi.

L’Ex caporedattrice di Özgür Gündem  è intervenuta sul raid condotto da corpi di polizia mascherati nella sua abitazione.A seguito dell’ordine di chiusura del tribunale di Özgür Gündem,la polizia ha effettuato perquisizioni e detenzioni.Le abitazioni dell’editore del giornale Kemal Sancılı, dell’ex caporedattrice Eren Keskin, e dell’opinionista Filiz Koçali sono state perquisite dalla polizia.

Eren Keskin ha appresso della perquisizione mentre di trovava a Diyarbakir per lavoro ed ha volato di nuovo ad Istanbul la sera.La Keskin che lotta da anni per i diritti umani e la libertà di espressione, era sconvolta più per la madre di 85 anni con problemi cardiaci sottoposta a una perquisizione della polizia.La Keskin ha visto tutti i tipi di oppressione nel corso degli anni, che vanno dalle minacce di morte agli attacchi armati, dalle condanne detentive alla persecuzione, ma ha affermato che è la prima volta che la sua abitazione è stata perquisita da unità dei corpi speciali in passamontagna.Lei ha dichiarato che sua madre era molto spaventata dall’incidente, e che :” Quando le abitazioni sono perquisite a causa del pensiero, si può solo parlare di fascismo, non di democrazia.”La Keskin ha detto, “Sono qui, non sto correndo,” e ha proseguito: “Io sono stata avvocato per anni, io sono in tribunale ogni giorno , avrebbero potuto chiamarmi per una dichiarazione.Perchè hanno perquisito la mia abitazione, perchè hanno spaventato mia madre di 85 anni.”

Un colpo di stato è in corso contro tutta l’opposizione

La Keskin ha affermato che la perquisizione della sua abitazione è un risultato dell’operazione sul quotidiano Özgür Gündem , e che lei è stata presa di mira perchè aveva lavorato per un pò di tempo come caporedattrice del giornale.Essa ha sottolineato  che il governo ha lanciato un attacco a tutto campo contro l’opposizione, utilizzando l’operazione FETO come una scusa e ha dichiarato: “Un altro colpo di stato contro le opposizioni è in corso con la scusa di fermare il colpo di stato.Anche se il governo ha dichiarato non avrebbe in quanto tale, ci aspettiamo attacchi contro l’opposizione che sono cominciati.”

Keskin ha dichiarato che questa pressione e questi attacchi prenderanno di mira anche coloro che oggi rimangono in silenzio, e che ognuno dovrebbe dare voce con più forza alle rivendicazioni democratiche prima che sia troppo tardi.

Özgür Gündem non rimarrà in silenzio,e continuerà a raccontare la verità

La Keskin ha anche protestato la sigillatura del giornale e le percosse e la detenzione di molti giornalisti, e ha sottolineato che Özgür Gündem, come accaduto in passato, non rimarrà in silenzio.
Ha evidenziato che Özgür Gündem è stato il giornale di Apê Musa (Musa Anter), Ferhat Tepe e Hüseyin Deniz, ha detto, “Özgür Gündem ha fatto loro una promessa.”La Keskin ha detto che non era la prima volta Özgür Gündem si trovava ad affrontare pressioni ed è stato chiuso, e che Özgür Gündem non rimarrà in silenzio e continuerà a dire la verità.

ZEYNEP KURAY

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

Memet Sıddık Akış, co-sindaco eletto del comune di Hakkari, è stato arrestato questa mattina e sostituito dal governatore di Hakkari. Il fascicolo investigativo utilizzato...

Turchia

La deputata del partito DEM Ceylan Akça-Cupolo chiede un’indagine sullo sfollamento forzato della popolazione di Sur avvenuto dopo la distruzione del quartiere storico. Il...

Turchia

Condanne durissime contro l’Hdp. 42 anni a Demirtas, l’unico in grado di ridare forza e unità alla sinistra turca e curda. Prima del verdetto...

Turchia

Gültan Kışanak, Ayla Akat Ata, Meryem Adıbelli, Ayşe Yağcı e Sebahat Tuncel sono di nuovo libere. Ma non si sentono veramente libere. Dopo aver...