Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Kurdistan

Gli avvocati chiedono alla Corte Europea per i Diritti Umani un nuovo processo per Öcalan

Dopo che la Corte Costituzionale turca ha rigettato le richieste per un nuovo processo al leader del popolo curdo Abdullah Öcalan, gli avvocati si sono rivolti a questo scopo alla Corte Europea per i Diritti Umani.Dopo che la Corte Costituzionale turca ha rigettato le richieste per un nuovo processo al leader del popolo curdo Abdullah Öcalan, gli avvocati si sono rivolti a questo scopo alla Corte Europea per i Diritti Umani. La CEDU ha identificato violazioni nel 2003 e nel 2005 rispetto al processo a Öcalan in Turchia e ha aperto la strada per un nuovo processo a Öcalan. La Turchia recentemente aveva approvato una nuova legge per impedire lo svolgimento di un nuovo processo a Öcalan.

La Corte Costituzionale turca ha respinto la richiesta degli avvocati per un nuovo processo a leader del popolo curdo Abdullah Öcalan. Dopo il rigetto della Corte Costituzionale, gli avvocati di Öcalan si sono rivolti alla Corte Europea dei Diritti Umani (CEDU).

Cengiz Yürekli, un avvocato dello studio legale Asrın, ha affermato che hanno chiesto alla Corte Costituzionale un nuovo processo ai sensi della Legge 6459 entrata in vigore nel 2013. Dopo il rigetto della Corte, Yürekli e altri legali hanno fatto ricorso alla CEDU il 6 giugno 2016 per un nuovo processo a Öcalan.

Yürekli ha enfatizzato che il processo contro Öcalan nel 1999 ha violato la legge e la CEDU ha identificato queste violazioni nel 2003 e 2005. Yürekli ha dichiarato quando segue quando ha citato la decisione della CEDU sulle violazioni durante il processo a Öcalan nel 1999: “Öcalan è rimasto detenuto per più tempo di quanto sia consentito, gli è stato impedito di prendere misure legali, vedere i suoi avvocati o accedere ai suoi fascicoli; è stato processato in un tribunale militare che non è indipendente e neutrale. L’unico modo di porre rimedi a queste violazioni è un processo equo a Öcalan in un tribunale indipendente e neutrale.”

Yürekli ha osservato che lo Stato turco ha anticipato che la CEDU avrebbe preso questa decisione e approvato una nuova legge per impedire un nuovo processo a Öcalan. La Turchia ha respinto le richieste degli avvocati di Öcalan per un nuovo processo con modalità che violano la legge e che priva centinaia di persone del diritto a un nuovo processo anche se la legge è mirata a Öcalan. La CEDU ha poi deciso su un nuovo processo per centinaia di persone, creando una crisi nel sistema giudiziario turco.

Yürekli ha ricordato che hanno fatto richiesta ai tribunali turchi per un nuovo processo a Öcalan nel 2013, ma i tribunali a tutti i livelli hanno respinto la loro richiesta e la maggior parte delle volte senza spiegazioni. Yürekli ha osservato che la Corte Costituzionale ha preso una decisione politica e ha respinto le richieste degli avvocati di Öcalan, anche se Öcalan ha diritto a un nuovo processo. Yürekli ha aggiunto che i legali si sono rivolti anche al Ministero della Giustizia, ma che non hanno avuto risposta positiva sull’argomento.

Infine Yürekli ha ricordato che a lui e altri avvocati di Öcalan è stato impedito di incontrare i loro clienti negli ultimi cinque anni e che né Öcalan né i suoi avvocati o la famiglia sono stati informati sulla procedura legale.

 

NEWS DESK – ANF

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

Memet Sıddık Akış, co-sindaco eletto del comune di Hakkari, è stato arrestato questa mattina e sostituito dal governatore di Hakkari. Il fascicolo investigativo utilizzato...

Turchia

La deputata del partito DEM Ceylan Akça-Cupolo chiede un’indagine sullo sfollamento forzato della popolazione di Sur avvenuto dopo la distruzione del quartiere storico. Il...

Libertà per Öcalan

La campagna “Libertà per Öcalan: Una soluzione politica alla questione curda” chiede al Comitato europeo per la prevenzione della tortura o dei trattamenti degradanti...

Turchia

Condanne durissime contro l’Hdp. 42 anni a Demirtas, l’unico in grado di ridare forza e unità alla sinistra turca e curda. Prima del verdetto...