Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Diritti umani

L’esercito turco distrugge oltre 350 abitazioni nella città di Nusaybin

L’esercito turco ha bombardato per mesi la città curda di Nusaybin nella Turchia sudorientale, distruggendo centinaia di edifici residenziali nella città sottoposta a pesanti bombardamenti.Lo hanno riferito attivisti curdi domenica. Attivisti del posto hanno confermato che le forze dell’esercito turco proseguono nella loro offensiva attraverso i bombardamenti dei quartieri della città con carri armati e artiglieria pesante,distruggendo più di 355 abitazioni nel quartiere di Zein al-Abedin di Nusaybin.”Colonne di fumo sono in continuo aumento nei quartieri a causa delle operazioni militari condotte dalla Turchia”,lo hanno riferito fonti locali all’agenzia ARA News, parlando in condizione di anonimato.

Esponenti della campagna “Non più Silenzio”, lanciata da un gruppo di attivisti curdi nella città gemella di Nusaybin,Qamishlo [Qamishli]nella Siria nordorientale, hanno confermato che i bulldozers dell’esercito turco sono entrati nel quartiere di Zein al-Abedin per demolire altre abitazioni nella zona.

“Ci stiamo coordinando con fonti attendibili all’interno della città devastata dalla guerra al fine di documentare tutte le violazioni contro i diritti dei civili a Nusaybin”,ha affermato il gruppo curdo.Questo avviene mentre a Nusaybin proseguono gli scontri tra le truppe turche e le forze affiliate al PKK delle Unità di difesa del popolo (HPG) in altre zone della regione curda nel sudest della Turchia.

Più di 100.000 sfollati sono stati documentati in due mesi,mentre molti altri rimangono bloccati nelle città e nei villaggi dilaniati dalla guerra nella regione curda,  come gli attivisti locali hanno riferito.Nel frattempo, le autorità turche hanno iniziato recentemente la costruzione di un muro di cemento lungo il confine nelle aree comprese tra Ain Diwar e Derik ,nella provincia nord-orientale della Siria di Hasakah.

Fonti locali nella città curda di Derik nel nord-est della Siria hanno riferito all’agenzia ARA News che secondo testimoni oculari la dirigenza dell’esercito turco sta dispiegando di centinaia di veicoli militari e della gendarmeria al confine con la città di Derik, con l’ordine di sparare su ogni veicolo o persona vicina al confine.”Inoltre, un certo numero di cecchini turchi sono stati visti nei pressi del fiume Tigri, che separa la Turchia dalla Siria nella zona di Ain Diwar. secondo testimoni oculari.

Intervenendo a Derik,il media attivista Hozan Amin ha affermato: “Martedì scorso un cittadino curdo siriano è stato ucciso da un cecchino turco vicino alla città di confine di Ain Diwar”.”Le forze dell’esercito turco aprirono il fuoco contro chiunque passi il ponte romano [3,5 km a nord est della città di Ain Diwar]”, ha affermato Amin.La Turchia ha ristretto le misure di sicurezza al confine dopo le agitazioni che hanno colpito le regioni del sud-est del paese in cui i curdi costituiscono la maggioranza.

Inoltre, una serie di esplosioni sono state indirizzate verso le zone di sicurezza sensibili all’interno della Turchia.Le forze turche erano entrate precedentemente in territorio siriano, irrompendo nelle regioni nord-orientali, tra cui Sermisakh e Dirna Aghe nelle periferie di Hasakah .

Ahmed Shiwesh

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Diritti umani

Secondo quanto riportato, Pakhshan Azizi attivista socio-politica curda arrestata dalle forze di sicurezza iraniane a Teheran il 4 agosto 2023, è stata privata del...

Turchia

L’Associazione per i diritti umani ha affermato che nei primi sei mesi del 2024 si sono verificate 3.900 violazioni dei diritti nel Kurdistan settentrionale....

Turchia

Ad Amed (Diyarbakir) i sostenitori di Hüda Par stanno diventando sempre più violenti. Il partito islamista, che l’anno scorso è entrato nel parlamento turco...

Diritti umani

ŞIRNEX – Molti edifici storici saranno allagati se verrà completata la costruzione della “diga Cizre” sul fiume Tigri. Il progetto della “Diga di Cizre”...