Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Kurdistan

1 maggio a Istanbul

Le forze di polizia hanno creato un pesante blocco di Piazza Taksim e del Viale İstiklal nel centro di Istanbul nonostante le confederazioni sindacali DİSK e KESK e lo organizzazioni professionali TMMOB e TTB abbiano deciso di celebrare il 1 maggio quest’anno nella Piazza Halk Pazari di Bakırköy.

Tutte le strade che conducono a Taksim e İstiklal sono state chiuse con barricate della polizia fin dalle prime ore del mattino. Molti veicoli blindati della polizia e di veicoli antisommossa sono stati piazzati in queste zone, compresi veicoli della polizia per il trasporto di detenuti.

15mila poliziotti, 3 elicotteri e 120 veicoli antisommossa saranno “in servizio” a Istanbul oggi e tutte le strade che conducono a Taksim da Okmeydanı, Şişli Mecidiyeköy, Kasımpaşa, Nişantaşı, Beşiktaş, Teşvikiye, Saraçhane e Beyazıt sono controllate dalla polizia dalle 6 di mattina. Il traffico è stato vietato.

Sono stati scelti due percorsi per la manifestazione di quest’anno per il 1 maggio nella Piazza Halk Pazari di Bakırköy. I manifestanti si incontreranno al Marmara Forum e sul lato di İncirli della statale E-5 per marciare verso la piazza.

La manifestazione inizierà con interventi dei presidenti delle confederazioni alle 13.00. Alla manifestazione parteciperà anche la co-presidente dell’HDP Figen Yüksekdağ.

L’appello per “Un 1 maggio unito e di massa” delle 4 organizzazioni – DİSK, KESK, TMMOB e TTB- è sostenuto anche dai partiti HDP e HDK. Anche Partizan, EMEP, Halkevi, CHP e Birleşik Haziran Hareketi (Movimento di Giugno Unito) invitano ad andare a Bakırköy.

Migliaia di manifestanti continuano a raccogliersi nel distretti di Istanbul di Bakırköy per la manifestazione del 1 maggio che quest’anno non si svolgerà nella simbolica Piazza Taksim.

Le forze di polizia hanno attaccato il corteo dell’HDP nel quale si trovava anche la co-presidente Figen Yüksekdağ. Un amministratore dell’HDP è stato gravemente ferito a seguito dell’attacco e molti altri sono sofferenti per il pesante lancio di lacrimogeni contro il corteo.

Mentre continua la tensione nell’area, il corteo dell’HDP grida lo slogan “Lunga vita alla resistenza a Nisebin, Amed, Cizre, Sur” e saluta coloro che stanno resistendo in Kurdistan.

Le forze di polizia dispiegate in modo massiccio in tutta Istanbul per impedire eventi per il 1 maggio intorno a Piazza Taksim e al Viale İstiklal hanno attaccato e fermato dozzine di manifestanti che cercavano di raggiungere la simbolica piazza che quest’anno non ospiterà la grande manifestazione del 1 maggio.

Secondo dati comunicati dai organizzazioni di legali, 52 persone sono state arrestate mentre cercavano di raggiungere Piazza Taksim per la Giornata Internazionale dei Lavoratori.

Intanto una persona è stata ferita dopo essere stata colpita da un lacrimogeno che gli è stato sparato in faccia dalla polizia mentre andava da Mecidiyeköy verso Taksim.

Negli ulteriori sviluppi la polizia ha attaccato la folla composta da appartenenti a Mücadele Birliği (Sindacato di Lotta), BDSP, SODAP e Dev-Tekstil che volevano fare una dichiarazione stampa nella Via Talimhane. La polizia ha vietato il comunicato stampa e assaltato la folla. 5 persone sono state pesantemente picchiate e arrestate.

ANF

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

Un tribunale turco ha rilasciato sotto controllo giudiziario la famosa avvocatessa Feyza Altun dopo la sua detenzione per la sue affermazioni sulla “sharia”, dopo...

Turchia

Ahmet Türk, il candidato co-sindaco del partito DEM a Mardin, ha chiarito le sue dichiarazioni riguardo al presidente Erdoğan. Ahmet, che ha affermato che...

Turchia

Non viene accolta la richiesta che il curdo, che ancora figura nei verbali parlamentari come “lingua sconosciuta”, diventi la lingua dell’istruzione. I dirigenti delle...

Turchia

ANKARA- Il microfono della deputata del partito DEM Beritan Güneş, che ha parlato in curdo all’Assemblea generale del Parlamento in occasione della Giornata mondiale...