Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Kurdistan

Un Comitato Internazionale incontrerà funzionari di CPT e CE per Öcalan

Un comitato guidato dall’avvocato di Mandela Essa Moosa che voleva visitare l’isola di İmralı il 15 febbraio contro l’isolamento di Öcalan, ma è stato ostacolato dallo Stato turco, sta tenendo incontri a Strasburgo con CTP e CE.

La situazione delle condizioni di isolamento del leader del popolo curdo Abdullah Öcalan perdura da 17 anni. Nonostante gli sforzi pacifici di Öcalan, lo Stato turco mantiene e intensifica l’isolamento.

Mentre prosegue l’isolamento del leader curdo, sono iniziate le uccisioni di civili nel Kurdistan del nord. Nonostante tutta l’insistenza da parte dei curdi, le Istituzioni Europee restano in silenzio. Un comitato internazionale guidato dall’avvocato di Nelson Mandela Essa Moosa dell’Iniziativa Internazionale per la Pace e la Riconciliazione, voleva visitare İmralı il 15 febbraio, ma gli è stato impedito dallo Stato turco. La delegazione ora sta tenendo incontri con il Comitato per la Prevenzione della Tortura (CPT) e il Consiglio Europeo (CE) a Strasburgo. Il comitato terrà incontri con funzionari del CPT, assemblea parlamentare e gruppi politici il 18 e 22 aprile. Ci saranno incontri con la stampa e conferenze e il comitato incontrerà anche funzionari del CE. Il comitato poi incontrerà la comunità curda a Strasburgo e visiterà la “Veglia Libertà per Öcalan” che continua da 4 anni.

MOLTE PERSONE ILLUSTRI NEL COMITATO

Insieme a Moosa, agli incontri a Strasburgo per la fine dell’isolamento di Öcalan parteciperanno anche:

Janet Biehl, scrittore negli USA, Federico Venturini, accademico della Leeds University in UK, Dr. Thomas Jeffrey Miley, accademico della Cambridge University, Parlamentare Federale tedesco Andrej Hunko, Eirik Eiglad, autore e traduttore per New Compass Publishing in Norvegia e Joe Ryan, Presidente della Commissione Parlamentare Giustizia e Pace in UK.

Il comitato comprende anche diversi nomi delle comunità scientifica, artistica e politica, come Prof. Noam Chomsky, Tariq Ali, Prof. David Graeber e John Holloway.

L’ISOLAMENTO DEVE FINIRE, DEVE ESSERE RILASCIATO SENZA CONDIZIONI

La dichiarazione del comitato cita il ruolo del leader del popolo curdo Abdullah Öcalan nella soluzione della questione curda, e prosegue: “Come comitato internazionale siamo arrivati a İstanbul il 15 febbraio per incontrare Abdullah Öcalan. Ma i funzionari del Ministero della Giustizia turco e altri funzionari turchi non ci hanno permesso di recarci sull’isola. Dopo il nostro ritorno, hanno inviato una nota secondo la quale avevano trasmesso la nostra richiesta all’amministrazione del carcere di İmralı. Non siamo potuti andare a İmralı ma abbiamo avuto diversi incontri e partecipato a conferenze a İstanbul. Abbiamo raggiunto lì questa conclusione: Crediamo che Öcalan svolga un ruolo chiave nella soluzione della questione curda. L’isolamento di Öcalan non farà che peggiorare questa guerra. Questo isolamento deve finire e deve essere rilasciato immediatamente per la continuazione del processo di pace.”

CPT DEVE INVIARE IMMEDIATAMENTE UN COMITATO

Il comitato ha rivolto appelli al CPT e al CE, affermando; “Il CPT deve inviare immediatamente un comitato per indagare sulle condizioni a İmralı. Anche il CE deve essere coinvolto. Le Istituzioni Europee devono cercare di mettere fine all’isolamento di Öcalan. La questione curda non può essere risolta con l’isolamento e l’oppressione. Per questo le condizioni di Öcalan devono essere migliorate per mettere fine agli scontri, per riavviare il dialogo e per la pace.”

50 EUROPEI PARTECIPERANNO ALLA VEGLIA

Mentre il comitato terrà gli incontri, circa 50 attivisti da diverse parti dell’Europa, principalmente da Germania, UK, Olanda e Francia, tra cui parlamentari, scrittori e accademici, subentrerà nella “Veglia Libertà per Öcalan” che prosegue da 4 anni davanti al CE. Il gruppo terrà la veglia per una settimana, promuoverà diversi eventi nella città per chiedere la libertà per il leader del popolo curdo Abdullah Öcalan.

ANF

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

L’Associazione per i Diritti Umani è un’organizzazione volontaria per i diritti umani, indipendente dallo Stato, dal governo e dai partiti politici, che osserva le...

Turchia

L’organizzazione provinciale di Qers (Kars) del Partito Dem ha chiesto al comitato elettorale provinciale di annullare le elezioni in città. Il Partito per l’uguaglianza...

Turchia

WAN – Le proteste sono iniziate in tutta la città dopo che Abdullah Zeydan, che ha vinto le elezioni per la carica di co-sindaco...

Turchia

Affermando che il diritto di essere eletto del co-sindaco della municipalità metropolitana di Van, Abdullah Zeydan, è stato usurpato per ordine del ministro della...