Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Kurdistan

Confessione e richiesta di aiuto da un membro dei corpi speciali a Nusaybin

Ci sono diverse confessioni circa le perdite nascoste dallo stato ed i crimini commessi in Kurdistan in una lettera pubblicata dal giornalista turco Nihat Özcan nella sua rubrica.Un membro delle Unità per operazioni speciali che ha preso parte negli attacchi a Nusaybin distretto di Mardin , ha inviato una lettera a Nihat Özcan,giornalista di un quotidiano pro AKP.Özcan ha pubblicato la lettera, carica di confessioni sulle perdite nascosta dallo stato e dai crimini di guerra in Kurdistan ,nella sua rubrica.

I resistenti ci hanno chiesto di arrenderci

Il funzionario scrive che non possono avanzare a Nusaybin,i resistenti hanno chiesto loro di arrendersi e le loro posizioni sono estremamente vicine una con l’altra.Il funzionario non identificato afferma che temono di processo nei tribunali nazionali ed alla Corte Europea dei Diritti Umani ( ECHR).La lettera continua con discorsi fascisti  “del debellare l’ultimo” e chiede alle persone che la pensano come lui di “fare qualcosa” e che “domani sarà troppo tardi se qualcosa non verrà fatto”.

4 battaglioni dispersi a Sur

Il funzionario ha menzionato gli scontri a Sur,affermando che gli attacchi sono iniziati con due battaglioni,poi il numero è salito a 18 battaglioni ed è terminato con 14 battaglioni,confessando il fatto che 4 battaglioni sono stati dispersi nel processo.

Esprimendo il suo crollo psicologico , l’ufficiale dei corpi speciali facendo appello al governo ha chiesto :”Quanti deputati sono stati puniti” e “quante leggi sono state fatte”.Citando le perdite che lo stato sta subendo il funzionario dice : ” “Una luce si spegne in alcune case ogni giorno. La luce può spegnersi anche nella vostra “.

ANF

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

L’Associazione per i Diritti Umani è un’organizzazione volontaria per i diritti umani, indipendente dallo Stato, dal governo e dai partiti politici, che osserva le...

Turchia

L’organizzazione provinciale di Qers (Kars) del Partito Dem ha chiesto al comitato elettorale provinciale di annullare le elezioni in città. Il Partito per l’uguaglianza...

Turchia

WAN – Le proteste sono iniziate in tutta la città dopo che Abdullah Zeydan, che ha vinto le elezioni per la carica di co-sindaco...

Turchia

Affermando che il diritto di essere eletto del co-sindaco della municipalità metropolitana di Van, Abdullah Zeydan, è stato usurpato per ordine del ministro della...