Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Diritti umani

Selma Irmak: Deve essere rotto il silenzio contro la ferocia

MÊRDÎN – La deputata di Hakkari del Partito democratico dei popoli (HDP) Selma Irmak ha affermato che i corpi delle persone uccise a Yüksekova non possono essere riconosciuti e la brutalità aumenterà se continua il silenzio dell’opinione pubblica.Ha dichiarato : “Dobbiamo dire basta”.

Gli attacchi genocidi sono proseguiti nel 24° giorno a  Yüksekova (nome curdo: Gever) di Hakkari. La deputata del Partito democratico dei popoli (HDP) ha valutato i 24 giorni.Selma ha dichiarato che la maggior parte dei corpi senza vita, che sono stati portati all’Istituto di medicina forense di Erzurum, non possono essere riconosciuti e identificati.”10 corpi sono stati portati all’Istituto di medicina forense di Erzurum.Ci sono sei corpi lì adesso e sono irriconoscibili.12 altri corpi sono stati portati sabato all’istituto.A parte questi,secondo il rapporto, altri 14 corpi sono a Yüksekova adesso e non possono essere riconosciuti.No so se questa informazione è vera.Come sapete,la gendarmeria per operazioni speciali (Gv) e la polizia per operazioni speciali (Poh), citati come agenti delle forze dell’ordine, hanno condiviso un video , e nel video il corpo di una persona uccisa veniva mangiato dagli animali.Abbiamo chiamato il governatore di Hakkari a riguardo di questo video, e il governatore ci ha detto che il video è vero e che loro hanno portato il corpo all’ospedale.Abbiamo capito che questa barbaria è stata voluta a  Yüksekova come a Cizre, Sur e İdil.”

Selma ha affermato che che incontrano la ferocia nelle città e nei distretti in cui è stato imposto il coprifuoco.”Essi hanno mostrato la stessa ferocia nei quartieri dove non ci sono barricate e trincee.I pazienti non possono andare all’ospedale.Intanto le forze dello stato hanno utilizzato un pessimo linguaggio e hanno insultato la popolazione dai veicoli blindati.Le forze dello stato hanno rotto le porte delle case e hanno costretto la gente a lasciare le loro abitazioni.

Questa ferocia può essere fermata da una risposta sociale.O un’altra Cizre potrebbe arrivare.”

(ekip/gc/gd)

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

Un tribunale turco ha rilasciato sotto controllo giudiziario la famosa avvocatessa Feyza Altun dopo la sua detenzione per la sue affermazioni sulla “sharia”, dopo...

Turchia

Ahmet Türk, il candidato co-sindaco del partito DEM a Mardin, ha chiarito le sue dichiarazioni riguardo al presidente Erdoğan. Ahmet, che ha affermato che...

Turchia

Non viene accolta la richiesta che il curdo, che ancora figura nei verbali parlamentari come “lingua sconosciuta”, diventi la lingua dell’istruzione. I dirigenti delle...

Turchia

ANKARA- Il microfono della deputata del partito DEM Beritan Güneş, che ha parlato in curdo all’Assemblea generale del Parlamento in occasione della Giornata mondiale...