Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Diritti umani

Vogliono ridurre al silenzio gli avvocati che difendono la gente

Nove avvocati dell’Associazione degli avvocati libertari (ÖHD) sono stati posti in detenzione due giorni fa.La co-presidente di Istanbul Banu Güveren è intervenuta a riguardo della detenzione degli avvocati.”Questa è la continuazione delle operazioni di genocidio politico.È stata un intervento per ridurre al silenzio gli avvocati e gli oppositori,ha affermato Banu.

L’assedio ed il massacro sono proseguiti in Kurdistan per la concezione di guerra dell’AKP.Lo stato ha continuato con la sua illegalità con le operazioni politiche di genocidio in Turchia.Dopo aver arrestato gli accademici,lo stato ha posto in detenzione 9 avvocati.La corte impone “ordine di riservatezza” sui loro fascicoli.

La co-presidente dell’Associazione degli avvocati libertari di Istanbul Banu Güveren ha sottolineato che la pressione che è stata imposta è illegale e continueranno a difendere i loro colleghi dall’illegalità.Banu ha dichiarato “Sappiamo che è una operazione politica”.E ha ricordato le parole del presidente Erdoğan. Erdoğan aveva affermato: “Non saranno in grado in tribunale.O saranno dalla nostra parte o sarete arrestati.”

Questa è la continuazione delle operazioni di genocidio politico.È stata un intervento per ridurre al silenzio gli avvocati e gli oppositori e lasciare la gente senza indifesa.Abbiamo sperimentato questi scenari in precedenza.Sappiamo che questi scenari non sono la soluzione.Loro sanno che non possono portare gli avvocati della comunità e altri gruppi a loro tallone esercitando pressioni. Siamo con i nostri colleghi.Non li lasceremo soli come prima,ha dichiarato la said Banu.

JINHA

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

Sara Kaya, ex co-sindaco del distretto di Nusaybin a Mardin, è stata rilasciata dal carcere il 9 maggio dopo un lungo periodo di detenzione....

Iran

Le violazioni dei diritti umani contro civili e attivisti curdi nella regione curda dell’Iran sono continuate nel febbraio 2024. Nei suoi rapporti mensili, la...

Diritti umani

MÊRDÎN/İZMİR – 1 persona è stata arrestata durante le perquisiszioni domestiche a Nisêbîn (Nusaybin). A Izmir è stato arrestato Koray Kesik, direttore artistico del documentario...

Diritti umani

Lo sciopero della fame iniziato dai detenuti nelle carceri che chiedono “la libertà per Abdullah Öcalan e una soluzione politica al problema curdo” prosegue...