Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Diritti umani

Le Madri della Pace chiedono alla diplomazia di fermare la guerra in Turchia

Una delegazione di attiviste delle Madri della Pace si è incontrata con gli ambasciatori delle Nazioni Unite e del Regno Unito per chieder loro di mediare per porre fine alla guerra della Turchia nel Kurdistan.

L’ assemblea delle Madri della Pace è un’organizzazione di donne provenienti dal Kurdistan del nord in Turchia che lavorano contro la guerra nella regione.Ieri le donne si sono recate ad Ankara per incontrare rappresentanti diplomatici in Turchia. Le donne hanno chiesto di incontrare i rappresentanti di Stati Uniti,Germania e Iran, ma non hanno ricevuto alcuna risposta. Tuttavia, le donne sono state in grado di incontrare nella capitale turca i diplomatici britannici e delle Nazioni Unite.

La Madre della Pace Songül Çelik ha fatto riferimento all’annuncio di febbraio di Palazzo Dolmabahçe.In quella sede i rappresentanti del governo avevano presentato una proposta per il processo di democratizzazione redatto in carcere dal leader del PKK Abdullah Öcalan. Songül  ha affermato che le madri vogliono vedere un ritorno a questo impegno.” A breve vogliamo che che iniziano di nuovo le i negoziati.”dichiara.

Songül ha sottolineato il ruolo di tutte le potenze imperialiste nella repressione del Kurdistan. Ha dichiarato che è necessario porre fine alla sporca guerra e considerare le richieste legittime dei curdi.

Gli incontri con gli ambasciatori sono andati bene, ha affermato Songül. Le Madri della Pace hanno chiesto che i rappresentanti facciano uno sforzo per fermare immediatamente la guerra e partecipino come terze parti nei negoziati.I rappresentanti hanno promesso di trasmettere le richieste.

“Questo popolo otterrà senza indugio una pace giusta”, ha affermato infine Songül.

 

Jinha

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

Sara Kaya, ex co-sindaco del distretto di Nusaybin a Mardin, è stata rilasciata dal carcere il 9 maggio dopo un lungo periodo di detenzione....

Turchia

Un gruppo di 159 accademici, scrittori, parlamentari e avvocati ha chiesto il rilascio delle persone imprigionate nel processo di Kobanê e ha affermato: “Questo...

Turchia

Il giornalista e scrittore turco Celal Başlangıç ​​è morto venerdì notte a causa di un cancro all’età di 68 anni. Il giornalista e scrittore...

Iran

Le violazioni dei diritti umani contro civili e attivisti curdi nella regione curda dell’Iran sono continuate nel febbraio 2024. Nei suoi rapporti mensili, la...