Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Diritti umani

Rovesciate a Istanbul le dichiarazioni degli arabi e dei turcomanni di Girê Spî

La Coalizione nazionale siriana ha rovesciato le dichiarazioni del comitato che ha costituito per esaminare Girê Spî (Tal Abyad),le quali avevano negato le pressioni delle YPG sugli arabi e i turcomanni del posto.

Parlando ad ANF l’esponente dell’Associazione dei diritti umani curdo siriana (DAD) Mihemed İsmet,che faceva parte del comitato,ha dichiarato che dopo l’incontro di Istanbul il comitato ha manipolato i dati esistenti allo scopo di raffigurare le YPG come una forza occupante e terrorista.

Lo stato turco,SNC e altri gruppi,avevano sostenuto che le YPG stavano esercitando pressioni e deportato arabi e turcomanni residenti a Girê Spî dopo la liberazione della città.SUK aveva annunciato a giugno che avrebbe costituito un comitato per indagare le affermazioni sulla deportazione e oppressione di arabi e turcomanni a Girê Spî.La DAD affiliata a ENKS,era stata invitataal comitato ma è stata successivamente sostituita con rappresentanti del Governo di transizione siriana e da SNC.

Mihemed Ismet della DAD era l’unico rappresentante dell’associazione dei diritti umani presente nel comitato che aveva intervistato arabi e turcomanni ad Akçakale.In queste interviste civili arabi e turcomanni avevano dichiarato che le YPG non avevano in nessun modo esercitato pressioni su di loro.İsmet ha citato gli intervistati,i quali avevano affermato che avrebbero potuto tornare nelle loro terre quando volevano,e le forze delle YPG/YPJ si trovavano a  Girê Spî solo per stabilire la sicurezza e la democrazia in città.

Il comitato era stato convocato a Istanbul dopo le sue interviste ad Akçakale ,e il suo resoconto sul campo è stato rovesciato dopo una serie di incontri allo scopo di sostenere che le YPG avevano esercitato pressioni e avevano deportato civili arabi e turcomanni.

Il comitato ha cambiato le dichiarazioni allo scopo di incolpare le YPG

Mihemed İsmet ha dichiarato che volevano uscire dal comitato per la sua condotta politica di parte e per il fallimento nell’includere rappresentanti delle associazioni dei diritti umani.
İsmet ha affermato che loro si erano opposto sulla composizione del comitato dei rappresentanti del SNC e del Governo di transizione,ma che le loro obiezioni erano state respinte.

İsmet ha sostenuto che arabi e turcomanni erano stati guidati nel rilasciare dichiarazioni che incolpavano le YPG,e che l’unico obiettivo del comitato era quello di rappresentare le YPG come una forza di occupazione terrorista.Ha dichiarato che sono usciti dal comitato dopo che era stato convocato a Istanbul,prima che potevano finire il rapporto del comitato.

Il rappresentante del comitato İsmet ha dichiarato che il rapporto pubblicato il 27 giugno non rispecchiava la verità, e le dichiarazioni delle persone sono state rovesciate dopo una serie di incontri a Istanbul.

Sospetto che funzionari dello stato turco erano presenti all’incontro

İsmet ha affermato che aveva sospettato la partecipazione all’incontro con esponenti  del governo siriano di transizione di funzionari dello stato turco a Istanbul,e il comitato ha preparato una rapporto manipolato dopo il fallimento nel raccogliere dichiarazioni che incolpavano le YPG.

Ismet ha dichiarato che le interviste hanno mostrato che le YPG non sono una forza di occupazione che deporta arabi e turcomanni a Girê Spî,e che il rapporto era stato manipolato.Ha detto che molti arabi e turcomanni intervistati hanno spiegato come le YPG hanno liberato dalla brutalità di ISIS,e la decisione di andarsene era una conseguenza degli scontri armati in città.

İsmet ha terminato dicendo che dalla liberazione della città,la maggioranza degli intervistati  o sono tornati o pianificano di tornare a Girê Spî .

ANF

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

Memet Sıddık Akış, co-sindaco eletto del comune di Hakkari, è stato arrestato questa mattina e sostituito dal governatore di Hakkari. Il fascicolo investigativo utilizzato...

Turchia

La deputata del partito DEM Ceylan Akça-Cupolo chiede un’indagine sullo sfollamento forzato della popolazione di Sur avvenuto dopo la distruzione del quartiere storico. Il...

Turchia

Condanne durissime contro l’Hdp. 42 anni a Demirtas, l’unico in grado di ridare forza e unità alla sinistra turca e curda. Prima del verdetto...

Turchia

Gültan Kışanak, Ayla Akat Ata, Meryem Adıbelli, Ayşe Yağcı e Sebahat Tuncel sono di nuovo libere. Ma non si sentono veramente libere. Dopo aver...