Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Kurdistan

Appello per il sostegno delle popolazioni di Kobane a Suruç

Circa 30 mila persone che sono fuggite da Kobanê lo scorso anno e stanno ora aspettando di tornare a casa stanno soffrendo privazioni a  Suruç.Gli aiuti hanno subito un rallentamento ed i depositi si stanno rapidamente svuotando.I funzionari affermano che vi è un urgente bisogno di alimenti per neonati e pannolini.

A seguito della liberazione di Kobanê da parte delle forze delle YPG e delle YPJ,dopo una lunga resistenza,70 mila persone sono tornate a casa,mentre altri 30.000 stanno attendendo che sia completata la ricostruzione.

Stari Bali,che si occupa dei depositi degli aiuti,ha dichiarato che vi è un urgente bisogno di sostegno per fornire per i restanti sfollati.

Durante la campagna elettorale per le elezioni gli sfollati sono stati dimenticati

Bali ha dichiarato che mentre precedentemente c’erano 7 tendopoli a Suruç,ora ce ne sono solo 3.

Ha dichiarato con  un tono di rimprovero che la gente ha dimenticato gli sfollati di Kobanê a causa delle elezioni politiche che si avvicinano.

Balî ha chiesto ai curdi che vivono nel Kurdistan del nord,in Europa ed in Turchia di mobilitarsi a sostegno delle popolazioni di  Kobanê  che vivono a Suruç

ANF

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

Memet Sıddık Akış, co-sindaco eletto del comune di Hakkari, è stato arrestato questa mattina e sostituito dal governatore di Hakkari. Il fascicolo investigativo utilizzato...

Turchia

La deputata del partito DEM Ceylan Akça-Cupolo chiede un’indagine sullo sfollamento forzato della popolazione di Sur avvenuto dopo la distruzione del quartiere storico. Il...

Turchia

Condanne durissime contro l’Hdp. 42 anni a Demirtas, l’unico in grado di ridare forza e unità alla sinistra turca e curda. Prima del verdetto...

Turchia

Gültan Kışanak, Ayla Akat Ata, Meryem Adıbelli, Ayşe Yağcı e Sebahat Tuncel sono di nuovo libere. Ma non si sentono veramente libere. Dopo aver...