Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Iniziative

Appello per le elezioni del 7 giugno in Turchia

Car* amic*,come forse saprete, il prossimo 7 giugno si terranno le prossime elezioni politiche in Turchia. Gli elettori andranno a votare per rinnovare i 550 seggi della Grande Assemblea nazionale della Turchia.

Il sistema elettorale turco prevede una soglia di sbarramento del 10%,la più alta dei paesi OCSE. Questa soglia così elevata, adottata appositamente per escludere dall’arco parlamentare le rappresentanze politiche delle minoranze,ed in particolare dei curdi,ha costretto i candidati dei vari partiti curdi negli anni a presentarsi come indipendenti,per scongiurare l’eventualità di restare fuori dal Parlamento.

Il nuovo partito che si presenta ora alle elezioni,però,si rivolge a tutti i cittadini: a quelli appartenenti alle “minoranze”,come i curdi,ma non solo.E’ questa una fra le ragioni della sua recente crescita anche nelle urne, misurata con lo straordinario risultato del suo candidato alla Presidenza della Repubblica,Selahattin Demirtaş,che ha raggiunto la percentuale del 9,8% il 10 agosto 2014,quasi raddoppiando i voti raccolti alle elezioni amministrative sempre del 2014,e raccogliendo dunque il consenso non solo della popolazione curda,ma di molti settori dell’opposizione all’AKP di Erdoğan,in particolare fra la sinistra turca giovane e internazionale che non si riconosce nel CHP, il partito kemalista erede di Atatürk.

L’HDP, Partito Democratico dei Popoli,che già dal nome rivela il suo progetto politico,aperto a tutte le componenti della popolazione turca,sulla base di un programma progressista,aperto alle minoranze,attivo sul versante della rappresentanza e dei diritti delle donne,e con un programma ecologico,ha deciso dunque di sfidare la soglia di sbarramento presentandosi come partito. E’ una scelta coraggiosa ma ragionata,che intende costituire una reale alternativa per la democratizzazione della Turchia:sarà un segnale chiaro per dire ancora una volta che i popoli della Turchia possono e vogliono convivere pacificamente nel rispetto dei diritti di tutti,che si deve proseguire sulla via del negoziato per una soluzione pacifica e politica della questione curda,per una società aperta e plurale, non repressiva e totalitaria.

E’ una scelta che ha bisogno di essere sostenuta:più forte sarà l’affermazione dell’HDP,più coraggio prenderà chi si impegna contro la repressione,per la tutela dei diritti, per le donne,per una società che includa tutte le componenti e dove il popolo si possa organizzare per far sentire la propria voce e contribuire alla crescita della società.

Per tutti questi motivi, e per la speranza si cambiamento che il messaggio dell’HDP rappresenta,vi chiediamo di dare risalto e di sostenere il progetto politico dell’HDP,qui dall’Europa (dove peraltro voteranno i cittadini residenti all’estero con diritto di voto),oppure recandosi in delegazione nel corso delle elezioni come osservatori,sia nei territori a maggioranza curda (dove solitamente è più elevata la probabilità di brogli e di irregolarità),ma anche nel resto del paese, per dare supporto e monitorare l’andamento del voto.

Ci troviamo di fronte a un momento cruciale per la democratizzazione della Turchia e per una soluzione della questione curda: un’affermazione forte dell’HDP in parlamento può contribuire su questa strada, per bloccare chi vorrebbe ritornare al passato e lavora contro la pace.

 

Per partecipare alla missione italiana degli osservatori occorre compilare la scheda di partecipazione che segue, da inviare via mail a info.uikionlus@gmail.com entro il 10 maggio 2015. Comunicazioni dettagliate saranno inviate più avanti

 

UIKI Delegazioni Osservatori Internazionali 2015

Invito per gli osservatori internazionali (English)

 

Invia la scheda di Adesione

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

Un tribunale turco ha rilasciato sotto controllo giudiziario la famosa avvocatessa Feyza Altun dopo la sua detenzione per la sue affermazioni sulla “sharia”, dopo...

Turchia

Ahmet Türk, il candidato co-sindaco del partito DEM a Mardin, ha chiarito le sue dichiarazioni riguardo al presidente Erdoğan. Ahmet, che ha affermato che...

Turchia

Non viene accolta la richiesta che il curdo, che ancora figura nei verbali parlamentari come “lingua sconosciuta”, diventi la lingua dell’istruzione. I dirigenti delle...

Turchia

ANKARA- Il microfono della deputata del partito DEM Beritan Güneş, che ha parlato in curdo all’Assemblea generale del Parlamento in occasione della Giornata mondiale...