Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Kurdistan

Il co-sindaco di Lice: i militari mettono a fuoco terreni coltivabili

Il co-sindaco  di Lice  Harun Erkus ha dichiarato che centinaia di ettari di terreni coltivati a grano sono andati  bruciati a causa delle bombe a gas sparate dai soldati turchi nell’area del villaggio di Seren men distratto di Hani a Diyarbakir.

La gente del villaggio di Seren aveva bloccato la strada Hani Lice per protestare contro la costruzione di postazioni militari.L’esercito turco ha utilizzato un grosso numero di veicoli blindati
a seguito del blocco della strada.

Mentre i soldati avevano attaccato sparando bombe a gas.la gente  aveva risposto con le pietre.E’ stato riferito che gli scontri tra i soldati ed  i manifestanti stanno continuando,ed i militari frequentemente  aprono il fuoco in aria.

Il co-sindaco di Lice Harun Erkus,che si trovava sul luogo  ha dichiarato:”I soldati sono intervenuti violentemente al presidio della popolazione locale.Gli scontri sono continuati nelle ultime 2 ore.I campi coltivati sono andati bruciati a causa delle bombe a gas piovute nel mezzo dei campi.Abbiamo chiamato i vigili del fuoco, ma il fuoco si e’ propagato negli altri campi.
La tensione tra i soldati e la popolazione è in aumento e migliaia di persone provenienti da insediamenti vicini stanno arrivando nella regione per sostenere la protesta “.

Erkus ha anche riferito che le strade tra Hani-Lice, Lice-Karakoy e Lice-Genc sono sottoposte ad blocco.I soldati sono dispiegati nelle citta’ vicine.Intanto forze aggiuntive di polizia e gendarmeria sono state impiegate nelle citta’confinanti al fine di intervenire contro i gruppi di giovani che stanno bloccando la strada Amed-Bingol.

Si dice che una vasta operazione supportata da elicotteri è in corso per aprire la strada del ritorno

AMED 11.06.2014 20:22:49 

Traduzione a cura della redazione di Retekurdistan

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

Un tribunale turco ha rilasciato sotto controllo giudiziario la famosa avvocatessa Feyza Altun dopo la sua detenzione per la sue affermazioni sulla “sharia”, dopo...

Turchia

Ahmet Türk, il candidato co-sindaco del partito DEM a Mardin, ha chiarito le sue dichiarazioni riguardo al presidente Erdoğan. Ahmet, che ha affermato che...

Turchia

Non viene accolta la richiesta che il curdo, che ancora figura nei verbali parlamentari come “lingua sconosciuta”, diventi la lingua dell’istruzione. I dirigenti delle...

Turchia

ANKARA- Il microfono della deputata del partito DEM Beritan Güneş, che ha parlato in curdo all’Assemblea generale del Parlamento in occasione della Giornata mondiale...