Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Kurdistan

Soldati turchi aprono il fuoco sui manifestanti a Lice, 2 morti

I soldati turchi hanno aperto il fuoco durante una manifestazione di protesta contro la costruzione di un avamposto militare a Lice, un distretto della provincia di Diyarbakir. Fonti locali affermano che almeno due persone sono state uccise e molte altre ferite.

Le proteste contro la costruzione di un nuovo avamposto militare a Lice sono diventate violente oggi quando dei soldati turchi hanno aperto il fuoco sui manifestanti. Due persone sono state uccise e diverse altre sono rimaste ferite.

Il sindaco di Lice Harun Erkus ha detto che la sparatoria ha avuto luogo quando sabato pomeriggio in centinaia si sono riuniti vicino al villaggio di Yukari Calibuku, 17 km a nord-ovest di Lice. Le notizie dei media dicono che Ramazan Baran (24) e Baki Akdemir sono stati uccisi. Fonti locali affermano che un altro manifestante è stato ucciso nei pressi della stessa frazione ma questa informazione non è ancora confermata.

Secondo l’Agenzia di Stampa Dicle diversi manifestanti sono stati feriti, la maggior parte con armi da fuoco, e una persona rimane in condizioni critiche.

Dopo gli spari l’esercito turco ha bloccato tutte le strade di Lice e impedito ai giornalisti di entrare nella regione.

Lo stallo contro il nuovo avamposto militare di Lice ha scatenato una serie di proteste nella regione curda nelle ultime due settimane. I manifestanti sostengono che lo stato turco viola il cessate il fuoco con la costruzione di nuovi avamposti in territori strategici.

 

a cura di Uiki onlus

 

 

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

La deputata del partito DEM Ceylan Akça-Cupolo chiede un’indagine sullo sfollamento forzato della popolazione di Sur avvenuto dopo la distruzione del quartiere storico. Il...

Turchia

Condanne durissime contro l’Hdp. 42 anni a Demirtas, l’unico in grado di ridare forza e unità alla sinistra turca e curda. Prima del verdetto...

Turchia

Gültan Kışanak, Ayla Akat Ata, Meryem Adıbelli, Ayşe Yağcı e Sebahat Tuncel sono di nuovo libere. Ma non si sentono veramente libere. Dopo aver...

Turchia

Sara Kaya, ex co-sindaco del distretto di Nusaybin a Mardin, è stata rilasciata dal carcere il 9 maggio dopo un lungo periodo di detenzione....