Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Comunicati

Dalle donne kurde alle donne italiane: la ricerca della libertà è un compito di tutte le donne

Nel giorno dell’8 marzo, Giornata Internazionale delle donne, vogliamo salutare tutte le donne, italiane, kurde, europee, di tutti i paesi, con le parole del leader del popolo curdo Abdullah Öcalan: “Per me, la libertà delle donne è più importante della terra e della cultura.
 
Una donna deve essere una combattente per la libertà.” “Un popolo non può essere libero se le donne non sono libere. Una rivoluzione non è una rivoluzione se non riesce a liberare le donne. Un’organizzazione che non riesce ad organizzare le donne non è un’organizzazione.”

 

L’assunzione di responsabilità e l’autorganizzazione delle donne kurde in Siria e in Turchia mostra in concreto come sia stato colto questo messaggio che intende dare coraggio alle donne contro la cultura patriarcale e contro lo sfruttamento capitalista, che vede uno sbilanciamento in peggio per le donne, espulse dai processi produttivi e sfruttate a casa.

Anche il sistema dell’autonomia democratica che prevede un bilanciamento di genere e la copresidenza, cioè una doppia presidenza di un uomo e una donna negli organismi elettivi e di rappresentanza della società civile, è una dimostrazione pratica di quanto siano importanti questi concetti per il popolo kurdo, e di quanto possano essere validi per la società in generale.

Il sacrificio di tre donne kurde attiviste per la pace, Sakine Cansiz, Fidan Dogan e Leyla Soylemez, uccise a Parigi nel gennaio 2013, non sia vano: queste tre donne hanno pagato con la vita la loro scelta di libertà, ma molte donne proseguono sulla loro strada, dando forza a un’idea e a un processo di trasformazione sociale che non ha confini.

 

Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia

 

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Comunicati

Memet Sıddık Akış, il co-sindaco curdo democraticamente eletto del comune di Colemêrg, è stato arrestato lunedì 3 giugno e sostituito dal governatore di Hakkari....

Turchia

Memet Sıddık Akış, co-sindaco eletto del comune di Hakkari, è stato arrestato questa mattina e sostituito dal governatore di Hakkari. Il fascicolo investigativo utilizzato...

Turchia

La deputata del partito DEM Ceylan Akça-Cupolo chiede un’indagine sullo sfollamento forzato della popolazione di Sur avvenuto dopo la distruzione del quartiere storico. Il...

Turchia

Condanne durissime contro l’Hdp. 42 anni a Demirtas, l’unico in grado di ridare forza e unità alla sinistra turca e curda. Prima del verdetto...