Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Kurdistan

Il cantante curdo Hozan Comert espulso dalla Turchia

[divider]21 Maggio 2013 [/divider]Dopo essere stato processato e detenuto in aeroporto a causa di alcune sue canzoni curde, Hozan Comert è stato espulso per con le motivazioni che lui non è un cittadino della Turchia e il suo ingresso in Turchia, nonostante l’inchiesta avviata contro di lui è contro la legge.

Hozan Comert era venuto in Turchia dalla Germania per salire sul palco in un concerto organizzato dalla Federazione delle Associazioni di Studenti democratici (DÖDEF) il 18 maggio in solidarietà con i curdi in Rojava (Kurdistan occidentale all’interno dei confini siriani). Egli è stato arrestato intorno alle 06.30 all’aereoporto Sabiha Gökçen di Istanbul.

Comert è stato denunciato e arrestato con l’accusa di “fare propaganda per un’organizzazione” per le canzoni che ha cantato al concerto  nelle province curde di Van e di Nusaybin,lo ha riferito
il suo avvocato Rezan Sarica

Durante il suo interrogatorio, Comert ha detto che lui non ha fatto propaganda per qualsiasi organizzazione e che egli ha eseguito la sua arte che riflette la vita dei curdi nelle sue canzoni.

Comert è stato rilasciato dopo l’interrogatorio, ma inviato all’aereoporto Sabiha Gökçen per essere espulso a causa del fatto che egli non era cittadino turco ed era antrato in Turchia nonostante il mandato d’arresto emesso.

L’avvocato del cantante ha detto che Comert è stato tenuto in attesa per ore in manette, mentre si trovava al palazzo di giustizia. Quando hanno informato la Procura della situazione, il Pubblico Ministero ha reagito dicendo: “E se lui scappa via” e non ha rimosso le manette. Ma quando il suo avvocato ha detto Comert era un artista e ha insistito dicendo che lui non aveva intenzione di fuggire, hanno dovuto togliere le manette.

Hozan Comert è un noto cantante curdo e alevita nato nel quartiere curdo di Dersim in Turchia.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

L’Associazione per i diritti umani ha affermato che nei primi sei mesi del 2024 si sono verificate 3.900 violazioni dei diritti nel Kurdistan settentrionale....

Turchia

Ad Amed (Diyarbakir) i sostenitori di Hüda Par stanno diventando sempre più violenti. Il partito islamista, che l’anno scorso è entrato nel parlamento turco...

Diritti umani

ŞIRNEX – Molti edifici storici saranno allagati se verrà completata la costruzione della “diga Cizre” sul fiume Tigri. Il progetto della “Diga di Cizre”...

Rassegna Stampa

Majidi, reporter e sceneggiatrice, subirà il processo immediato. In carcere dallo sbarco, fa lo sciopero della fame. Ieri ha scritto a Mattarella «Il mio...