Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Siria

Quattro persone muoiono in un attacco di droni turchi a Qamishlo

Un veicolo è stato investito da un drone turco a Sinaa, Qamishlo. Quattro persone sono morte e altre due sono rimaste ferite. Un veicolo è stato attaccato vicino alla stazione di servizio Hisko a Sinaa, Qamishlo. I primi rapporti dicevano che vi erano morti e feriti nell’attacco.

Le forze di sicurezza interna della Siria settentrionale e orientale hanno rilasciato una dichiarazione in merito ai dettagli dell’esplosione a Qamishlo.

La dichiarazione afferma: “Secondo le informazioni preliminari ottenute durante l’indagine condotta dalle nostre forze, un attacco con un veicolo aereo armato senza pilota è stato effettuato su un veicolo vicino alla stazione di servizio Hisko a Sinaa, Qamişlo, intorno alle 16:21 di sabato”.

Attacco dello Stato turco

Il comunicato prosegue: “Il drone utilizzato nell’attacco apparteneva allo Stato turco. Quattro cittadini sono stati uccisi e 2 sono rimasti feriti. Le condizioni dei feriti sono gravi e sono ricoverati in ospedale. Anche i luoghi di lavoro nell’area in cui è avvenuto l’attacco hanno subito danni materiali.

Il nostro lavoro continua per determinare le informazioni sull’identità dei caduti.

Confermiamo ancora una volta che il motivo degli attacchi dello Stato turco contro il popolo è il silenzio internazionale”.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Turchia

Sara Kaya, ex co-sindaco del distretto di Nusaybin a Mardin, è stata rilasciata dal carcere il 9 maggio dopo un lungo periodo di detenzione....

Iran

Le violazioni dei diritti umani contro civili e attivisti curdi nella regione curda dell’Iran sono continuate nel febbraio 2024. Nei suoi rapporti mensili, la...

Diritti umani

MÊRDÎN/İZMİR – 1 persona è stata arrestata durante le perquisiszioni domestiche a Nisêbîn (Nusaybin). A Izmir è stato arrestato Koray Kesik, direttore artistico del documentario...

Diritti umani

Lo sciopero della fame iniziato dai detenuti nelle carceri che chiedono “la libertà per Abdullah Öcalan e una soluzione politica al problema curdo” prosegue...