Connect with us

Hi, what are you looking for?

Retekurdistan.it
Retekurdistan.itRetekurdistan.it

Donne

World Mayor Jury Award consegnato alla sindaca di Raqqa, Leila Mustapha

La giovane ingegnere civile curda e sindaca di Raqqa, Leila Mustapha, ha ricevuto il World Mayor Jury Award per il suo straordinario ruolo nella ricostruzione e nel restauro di Raqqa, un tempo sedicente capitale dell’ISIS in Siria. Il World Mayor Jury Award per il 2021 è stato conferito a Leila Mustapha, sindaca di  Raqqa, in Siria, per i suoi sforzi per ricostruire Raqqa dopo l’occupazione e la distruzione da parte dello Stato Islamico (ISIS).

Raqqa un’antica città con storie greche, romane, bizantine, ottomane, islamiche e cattoliche, che è stata la sedicente capitale dello Stato Islamico dal 2014 al 2017, è stata devastata dall’ISIS e dalla guerra per la liberazione dallo Stato Islamico.

Leila Mustapha, un ingegnere civile curda, è la co-presidente del Consiglio civile di (RCC), un’assemblea consiliare creata nel 2017 per ricostruire e restaurare la città mentre l’ISIS stava per essere sconfitto dalle forze democratiche siriane (SDF) con il supporto logistico e aereo della Coalizione Internazionale.

Il sito web del Progetto sindaco del mondo 2021 , che ha annunciato il suo premio, ha osservato il modo in cui la maggior parte degli edifici a Raqqa era stata distrutta nel 2017 senza che fossero rimaste infrastrutture funzionanti. Da allora, c’è stato un graduale ripristino delle forniture di elettricità e acqua in tutta la città, la ricostruzione di ospedali, centri sanitari locali e scuole.

Il restauro di case, mercati di strada, attività commerciali e della vita della comunità locale, contribuiscono alla rinascita di Raqqa mentre le persone cercano gradualmente di tornare per cercare di ricostruire la propria vita”.

“Entro il 2020, il Museo di Raqqa, un tempo simbolo del variegato patrimonio culturale, religioso e storico della città, stava per essere ricostruito e restaurato come simbolo della rinascita di Raqqa. (…) C’è la bonifica dell’altrettanto simbolica piazza Al-Naim, un tempo campo di esecuzioni e uccisioni dell’ISIS, con fiorenti negozi, piccole imprese e un’intensa vita comunitaria quotidiana”.

Leyla è stata elogiata per le sue capacità nel guidare questo spettacolare restauro, effettuato in circostanze difficili, anche se un programma di finanziamento degli aiuti degli Stati Uniti è stato tagliato dall’amministrazione Trump nel 2019: “Il suo background in ingegneria civile è chiaramente un fattore importante nella leadership che ha dato al Consiglio una co-presidente, ma è la sua capacità di comunicare con le persone che la rende davvero una leader eccezionale. La sua capacità di comunicare insieme al suo impegno a lavorare per lunghe ore nel Consiglio e in prima linea nella ricostruzione di Raqqa l’ha resa senza dubbio una persona che la gente ascolterà, con cui vorrà lavorare e che rispetta profondamente”.

Il ruolo pionieristico di Leyla sia come donna che come curda in una società dominata dagli uomini è stato notato: “In una società dominata da rivalità tribali e una società tribale dominata da uomini arabi, come una giovane donna e un simbolo per tutte le donne arabe e curde, Leila dimostra quotidianamente con la sua comunicazione e il suo comportamento come i conflitti tradizionali possono essere superati dalla collaborazione e dall’impegno in un’impresa comune”.

La City Mayors Foundation è stata istituita nel 2003 e assegna il World Mayor Prize dal 2004. È un think tank internazionale di ricerca che afferma di essere “dedicato al governo locale ed è gestito da professionisti provenienti da Europa, Asia e America che lavorare per promuovere città forti, giuste e prospere e un buon governo locale”.

5X1000 a UIKI Onlus

5 x Mille a
Ufficio di Informazione del Kurdistan In Italia Onlus
Codice Fiscale: 97165690583

IBAN: IBAN: IT89 F 02008 05209 000102651599
BIC/ SWIFT:UNCRITM1710

Potrebbero interessarti anche:

Siria

Definendo gli attacchi sempre più continui della Turchia come un tentativo di sabotare le elezioni, Salih Muslim ha affermato: “Il nostro popolo andrà alle...

Turchia

Sara Kaya, ex co-sindaco del distretto di Nusaybin a Mardin, è stata rilasciata dal carcere il 9 maggio dopo un lungo periodo di detenzione....

Diritti umani

La giornalista Safiye Alağaş è stata arrestata ieri sera dalla polizia. Ieri sera la polizia ha intercettato il veicolo di Safiye mentre viaggiava da...

Siria

È stato affermato che 2 milioni di persone sono rimaste senza elettricità nella Siria settentrionale e orientale a causa degli attacchi della Turchia alle...